Tutti pazzi per Mario Balotelli. Il ragazzo è istintivo, presuntuoso, ha difficoltà di relazione con gli altri, soffre di accidia, si arrabbia per nulla, ma è anche tanto talentuoso da ispirare persino gli artisti più seri. Un inconsueto ritratto nel grano di Mario Balotelli sta infatti girando sul web. L’ultima opera di land art dell’artista veronese Dario Gambarin è un’immagine dell’attaccante del City e della Nazionale italiana in un campo di 27.000 mq, tracciata con il trattore. Gambarin, noto per aver già ritratto personaggi come Barak Obama e Nelson Mandela, ha raffigurato Mario di spalle, con la cresta moicana sulla nuca e la maglietta con la scritta “Italia” in orizzontale.

Balotelli è cima ai pensieri di tutti. Anche a quelli del vignettista della Gazzetta dello Sport che due giorni fa però ha sbagliato soggetto.  L’attaccante italiano è stato ritratto sul Big Bang nei panni del Gorilla King Kong. Molti hanno bollato la vignetta come razzista e di cattivo gusto. Naturalmente sono subito arrivate le scuse da parte del quotidiano: “Occorre dire con onestà che non è tra le migliori prodotte dal nostro bravo vignettista. E che, di questi tempi e con questi stadi, una misura in più di prudenza e di buon gusto sono necessarie perché tutto, ma proprio tutto, può essere frainteso”.

Categorie: Arte Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: