Europei 2012: la finale Italia-Spagna si gioca a colpi di cocktail
Una sfida tra le due nazioni con i migliori drink a base di distillati unici e sofisticati

TEN e Ketel One danno vita a cocktail innovativi e creativi grazie all’estro dei migliori bartender che, in attesa del match del 1 luglio, si schierano in un’ideale competizione tra Italia e Spagna a colpi di flair e shaker.

La sfida?
Per l’Italia:
Mattia Pastori, Bamboo Bar Armani Hotel-Milano
Daniele Dalla Pola, Nu Lunge-Bologna
Roberto Artusio, Jerry Thomas Speakeasy-Roma
Per la Spagna:
Sergio Padilla, Boca Chica-Barcellona
Miguel Pérez, Museo Chicote-Madrid
Miguel Jimenez, Belmondo-Madrid

Un trionfo di dolcezza quello preparato da Mattia Pastori, bartender del Bamboo bar all’interno dell’Armani hotel di Milano. Ananas, lamponi e miele che si legano armoniosamente al gusto deciso del pompelmo e di Tanqueray No. TEN.

Ingredienti
5 cl di Tanqueray No. TEN
4 cl di frullato d’ananas
5 lamponi freschi
3 cl di sciroppo al miele di Eucalipto (preparato con 500 g di miele di eucalipto disciolti in 500 ml di acqua calda)
5 cl di spremuta di pompelmo gassata
Crusta di sale al lampone come guarnizione da applicare al bordo del bicchiere

Preparazione
In uno shaker, versare il succo d’ananas e i lamponi, pestare gli ingredienti e aggiungere il gin Tanqueray No. TEN e lo sciroppo di miele. Shakerare energicamente, filtrare in uno shaker e allungare con la spremuta di pompelmo rosa gassata in un sifone, versare in una speciale coppa martini decorata con crusta di sale al lampone.
Per il crusta di sale : 100 g di sale, 200g di lamponi e 5 cl acqua, frullare e lasciare asciugare sotto lampade alogene e applicare sul bicchiere.

Fog Cutter Swizzle di Daniele Dalla Pola – Nu Lounge, Bologna
Tonalità calde e solari per il cocktail di Daniele Dalla Pola, patron del Nu Lunge di Bologna. Un cocktail originale frutto di grande artigianalità che vede nella preparazione dello sciroppo d’orzata e nella tecnica dello swizzle tutta l’abilità e la manualità che solo i veri esperti sanno lasciare nelle loro creazioni.

Ingredienti
4 cl gin Tanqueray No. TEN
4 cl di succo di lime fresco
3 cl di succo di ananas fresco
2 cl di sciroppo d’orzata homemade
3 cl rum bianco infuso allo zenzero
1,5 cl di Creme de Cassis

Preparazione
In un tumbler alto (bicchiere di forma cilindrica o tronco-conica leggermente svasata, con le pareti di spessore quasi uniforme e un fondo più spesso) versare tutti gli ingredienti riempire il bicchiere con del ghiaccio a scaglie e miscelare con la tecnica dello swizzle per 15 secondi. Versare al centro del bicchiere la Creme de Cassis e distribuirla su tutta la superficie. Decorare con zenzero, ananas caramellato e un ramoscello di menta.

La tecnica di miscelazione dello swizzle
Prende il nome dal piccolo bastoncino di legno utilizzato: la sua estremità a stella con piccoli bracci miscela il cocktail grazie a un movimento rotatorio e verticale impresso dal bartender.

Preparazione sciroppo d’orzata
250 gr. di pasta di mandorle
25 cl di zucchero di canna liquido
4 cl acqua di fiori d’arancio
Versare gli ingredienti in un bricco d’acciaio e mescolare fino a far sciogliere il tutto. Con un frullatore ad immersione amalgamare fino ad ottenere un composto omogeneo. Imbottigliare e conservare in un luogo fresco. Consumare entro 2 settimane.

Sangr-ITA di Roberto Artusio – Jerry Thomas Speakeasy, Roma
Un accurato studio dei prodotti e dei loro territori di provenienza è ciò che contraddistingue il lavoro di Roberto Artusio del Jerry Thomas Speakeasy di Roma. Una ricerca continua di combinazioni e ingredienti che trovano in questa sangr-ITA, dedicato alla nazionale italiana e suoi prossimi impegni calcistici e olimpici, una delle sue migliori espressioni.

Ingredienti
5 cl vodka Ketel One
2 g di mix di spezie (genziana, vaniglia, maggiorana, melissa, timo, camomilla ecc.)
1,5 cl di Vermouth (vino liquoroso preparato secondo la ricetta tradizionale ottenuto dalla miscela di vini bianchi secchi, alcol puro, zucchero, assenzio ed altre piante aromatiche)
1,5 cl sciroppo di tè
1,5 cl di succo di limone
Cardamomo bitters (simile all’angostura viene utilizzato per la flambatura)
Soda wine (vino freisa piemontese con sciroppo di zucchero aromatizzato alla cannella, zenzero e frutta esotica e aggiunta di soda)

Preparazione
Versare la vodka in uno shaker attraverso un colino riempito con le spezie: il distillato acquisirà così le note delle erbe con le quali entrerà in contatto nel colino. A parte versare nello sciroppo di tè il cardamomo bitters e incendiarlo per la flambatura dando così allo sciroppo una nota fresca e speziata. Successivamente unire lo sciroppo, il succo di limone e il Vemrouth alla vodka filtrata con le spezie e shakerare. Versare il tutto in un bicchiere mug (bicchiere molto grande con manico simile a una tazza) e ultimare con soda wine. Servire il drink con accompagnamento di taleggio e pane olandese e uno slurp (piccolo bicchiere simile allo shot) di Ketel One diluita e carbonata (resa frizzante).
Slain Yebáh di Miguel Angel Jimenez – Belmondo, Madrid
Un contrasto di sapori per il madrileno Miguel Angel Jimenez del Belmondo di Madrid. Un accostamento sorprendente tra la dolcezza del miele e il gusto deciso del peperoncino giamaicano.

Ingredienti
6 cl Cardhu Special Cask Reserve
3 cl liquore al miele
0,7 cl liquore al peperoncino giamaicano
1,5 cl succo di lime

Preparazione
In uno shaker versare ghiaccio cristallino, Cardhu, liquore al miele e liquore al peperoncino giamaicano. Agitare con forza e versare in un bicchiere mug d’acciaio (bicchiere molto grande con manico simile a una tazza) con ghiaccio spezzettato. Guarnire con una fetta di lime.

Connery´s di Miguel Pérez – Chicote, Madrid
Un cocktail che sa di Francia e che combina l’eleganza della vodka Cîroc ai sapori speziati della Chartreuse verde. Un drink dalle tonalità calde ma allo stesso tempo ricco di note rinfrescanti ed equilibrate.

Ingredienti
6 cl di vodka Cîroc
2,5 cl di Chartreuse verde (liquore alle erbe)
2 gocce di bitter all’arancia
una spruzzata di limone

Preparazione
Raffreddare con abbondante ghiaccio un Mixing glass (bicchiere di vetro utilizzato per miscelare gli ingredienti dei cocktail), aggiungere gli ingredienti e miscelare delicatamente. Versare il tutto in una coppetta cocktail precedentemente raffreddata e guarnire con un a spruzzata di limone.

Elegance di Sergio Padilla – Boca chica, Barcellona
Un nome che esprime tutto il senso del bartendering: l’eleganza del flair e del servizio arricchita da un fiore nobile e affascinante come l’orchidea. Un incontro tra i frutti più dolci e l’iconica vodka Ketel One, sofisticata e simbolo di stile.

Ingredienti
5 cl di vodka Ketel One
Cardamomo
1,5 cl di succo di lime
1,5 cl di succo di pompelmo
3 cl di succo di mirtillo
0,5 cl di sciroppo di zucchero (miscela di acqua e zucchero riscaldati)
2 fette sottili di zenzero

Preparazione
Preparare un infuso di cardamomo e vodka Ketel One e lasciarlo riposare per 24 ore. In uno shaker mettere due piccole fette di zenzero e pestarle delicatamente per estrarne gli aromi. Aggiungere gli altri ingredienti e shakerare con forza. Fare double strain (filtrare cioè il tutto tramite un primo filtro appoggiato allo shaker e un colino posto tra lo shaker e il bicchiere) in una doppia coppa precedentemente raffreddata e decorare con un’orchidea.

Categorie: Costume e società.

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: