Appuntamento ad Alta Moda Roma con LIMITED/UNLIMITED, un progetto in collaborazione con Fendi e Valentino.

Giunto alla sua quinta edizione LIMITED/UNLIMITED,è il progetto espositivo ideato e fortemente voluto da Silvia Venturini Fendi per rappresentare la nuova anima di Altaroma: un evento che vuole essere una piattaforma internazionale dove i designer possono esprimere liberamente la loro creatività.

Il progetto è realizzato in collaborazione con Fendi e Valentino.

Il tema Sculptural ha guidato le espressioni creative, che hanno trasformato l’immaginazione in realtà, i sogni in preziosissimi oggetti unici.

Una selezione di designer che ‘sentono’ la loro moda come fosse un oggetto vivente pensato per adattarsi al corpo umano, talvolta spinti dal desiderio di abbellirlo, oppure solo trasformarlo. Tutti i pezzi progettati per l’occasione sono “demi-couture”, accessori, shoewear, home-wear senza stagione. Un ‘mood’ che si lega con la morfologia monumentale della città e della tradizione di Alta Moda che le appartiene.

L’obiettivo della mostra è quello di ridefinire il classico modo di esporre statue e giocare con l’idea di creare un impianto monumentale.

I designer che esporranno i loro items sono: Ana Rajcevic, Andreia Chaves, Aoi Kotsuhiroi, Aquilano Raimondo, Arnoldo Battois, Cat Potter, Fendi, Francesco Scognamiglio, Gareth Pugh, Hellen Van Rees, Katsuya Kamo, Maison Michel, Marco De Vincenzo, Mary Katrantzou, Maurizio Galante Tal Lancman, Minky Jaemin Ha, Mikita Mylon, Pierre Hardy, Roberto Capucci, Sandra Backlund, Sergio Zambon, Sylvio Giardina, Tiziano Guardini, Valentino.

Il lusso oggi sta nella scelta di un materiale, di un dettaglio, che prende forma attraverso le mani sapienti dell’artigiano e durerà per tutta la vita.

I valori fondanti di questi oggetti sono senza tempo, non contaminati dalle leggi del marketing che richiedono tempi di realizzazione veloci, particolari che dureranno una stagione nel continuo e implacabile ritmo scandito dai calendari della moda.

Categorie: Costume e società, Curiosità Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: