Appuntamento dal 7 al 9 settembre con l’11esima edizione di Mamma Mia!! quando il volley si fonde con l’uguaglianza e il divertimento.

Anche quest’anno l’associazione sportiva Gate Volley si fa promotore dei diritti LGBT organizzando a Milano l’11° torneo di volley Mamma Mia.

Come ogni anno il torneo Mamma Mia rinnova completamente il look scegliendo come tema principale per i tre giorni di competizione il Burlesque. “Il tema rispecchia perfettamente la nostra voglia costante di metterci in gioco senza mai abbandonare la vena ironica che da sempre contraddistingue questo torneo” dice Pietro Gambacciani, presidente dell’associazione sportiva Gate Volley.

Il Gate Volley darà il benvenuto a tutti i giocatori partecipanti alla manifestazione venerdì 7 settembre presso il Club 56 in via Tucidide 56.

Durante la serata gli atleti potranno accreditarsi e godere del ricco e colorato buffet riservato appositamente alle squadre iscritte. Sabato 8 settembre si darà inizio ufficialmente al torneo che durerà per tutta la giornata e vedrà le numerose squadre contendersi l’ambito podio.

Sabato sera il OneWay di Sesto San Giovanni ospiterà invece la cerimonia di premiazione e la festa in discoteca con cena a buffet.

Durante la serata verrà proposto uno spettacolo, creato dagli organizzatori del torneo, che anche quest’anno prevede l’esibizione del corpo di ballo diretto da Luca Pantaleone, un gruppo formato da ballerini professionisti e modelli con cui si darà vita alla rievocazione delle atmosfere bohemienne, attraverso costumi e coreografie curati da giovani talenti del settore appartenenti a Gate Volley Milano.

Il torneo si concluderà infine domenica 9 settembre con il Farewell Brunch presso Tropi&Co in Viale Ortles 31 e la consueta visita guidata di Milano, per chi ancora non conoscesse le meravigliose attrazioni della città.

Per conoscere i prezzi dei biglietti per partecipare alle iniziative del week end basta cliccare sul link :  www.gatevolley.it .

Categorie: Agenda Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: