A New York Hache porta sulla passerella un donna in continuo movimento, una femminilità forte che ha un guardaroba in globetrotting.

L’equilibrio tra forma e funzione risolto con concretezza e spontaneità.

La collezione Hache p/e 13 è un viaggio mentale e materiale nel quale opposti e differenze si conciliano con naturale leggerezza. Nulla combacia ma tutto collima in una ricerca in divenire di perfetta imperfezione.

Manuela Arcari disegna un sistema di pezzi scomponibili e riconfigurabili che possono essere interpretati in modi diversi. C’è un senso di gioco e modularità che mette al centro la donna. La collezione è un repertorio aperto di possibilità.

La silhouette è netta. I volumi si scostano dal corpo per accompagnarlo.

Gli elementi di base sono essenziali, immediati nella lettura e nell’uso: camicie precise, pantaloni esatti, piccole giacche, giubbe da lavoro, shorts, top come maxi-tshirt, lunghe gonne, abiti, prendisole. La vena utilitaria è contraddetta dal ritmo brulicante delle stampe – fiori stilizzati, righe, motivi geometrici – e da un senso astratto della composizione. Elementi grafici sottolineano la funzione d’uso: tasche a contrasto, bande, coulisse. Baschine morbide, vite alte, linee liquide emanano un senso di fresca femminilità.

Categorie: Abbigliamento Donna Tag: , , , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: