In questi giorni è in corso la settimana della moda a New York, che vede in passerella i più grandi nomi della moda internazionali, pronti a presentare al grande pubblico mondiale le loro collezioni per la stagione primaverile ed estiva che verrà. Ma ai grandi nomi già affermati ne panorama mondiale, sono affiancati i nomi degli stilisti emergenti, pronti a conquistare il loro posto al sole in un ambiente altamente competitivo come quello della moda.
La manifestazione si è aperta il 5 settembre, con una serie di eventi correlati che hanno fatto da contorno a una delle settimane della moda più attese, che precede di qualche settimana la settimana della moda di Milano.
Il calendario è fitto di eventi in cui si alternano gli stilisti emergenti ai brand più famosi tra cui DKNY, Alexander Wang, Custo Barcelona, Tommy Hilfiger, Marc Jacobs, Philosophy by Alberta Ferretti; spicca l’assenza della maggior parte delle grande firme del Made in Italy, che preferiscono presentare le loro collezioni alla settimana della moda milanese.
Il primo ad aprile le sfilate è stato John Patrick con la linea Organic, portando in passerella abiti dal taglio morbido, molto mascolino e decisamente dal tono sobrio. Anche i colori utilizzati richiamano la sobrietà e l’eleganza, con grande abbondanza di bianchi, beige e blu scuro alternati a qualche spunto di nero.
In questi giorni si sono alternati sulle varie passerelle allestite nelle diverse strutture della città principalmente i nomi nuovi della moda, con le grandi firme più conosciute pronte a sfilare nei prossimi giorni, ma è stata già presentata la collezione di Victoria Beckham, al suo debutto sulle passerelle della settimana della moda di New York, che poi presenterà la seconda sua collezione, indirizzata a un pubblico più giovane e venduto a prezzi più accessibili.
Il trend proposto dall’ex Posh Spice è provocatorio e iper femminile, con abiti in stile corsetto avvolgenti, che lasciano in mostra la biancheria intima indossata al di sotto, ma anche camicie ampie abbinate a pantaloni dal taglio classico e, novità assoluta per la moglie di David Beckham, ha presentato una linea di scarpe creata in collaborazione con il guru della moda per i piedi Manolo Blanhick, costituita da stiletti dal tacco vertiginoso, immancabili, a cui si sono però unite calzature rasoterra, sempre super chic.
Sulle passerelle si è però già presentata anche una stilista italiana, ancora sconosciuta ai più, ma che sta facendo vedere grandi cose: Manuela Arcari, al suo debutto assoluto alla settimana della moda d’Oltreoceano.
La sua è una collezione di ispirazione globetrotter, in cui il caos regna sovrano per riportare l’ordine assoluto. Diversi tessuti convivono insieme senza stonare l’uno con l’altro, ma creando un equilibrio perfetto nella sua imperfezione, con colori neutri che spaziano dal color caki al verde militare passando per il beige, con qualche spruzzo di giallo, azzurro e turchese qua e la.

Categorie: Agenda Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: