E’ il deserto l’ispirazione più profonda della collezione Aigner per la primavera-estate 2008.
La nuova donna racconta un deserto evocato, forse in ricordo di uno dei tanti viaggi.
La libertà dei suoi spazi e il fascino dei suoi silenzi rivivono ora in una prospettiva assolutamente contemporanea. Indipendente e sicura di sé, la donna Aigner sa comporre le eredità che lasciano i luoghi con la vita di tutti i giorni, i suoi abiti e i suoi accessori interpretano la sensualità in maniera anticonvenzionale e la lasciano libera di esprimere personalità e eleganza innata. 

La silhouette è fluida e avvolgente, spesso verticalizzata da moderni fez, con piccoli tocchi di colori fluo. A gonne cortissime si alternano voluminose tuniche di ispirazione mediorientale dalla cadenza straordinariamente morbida. I pantaloni reinterpretano quelli classici da cavallerizza con un design contemporaneo, adatto a qualunque occasione.
I capi spalla per la donna Aigner sono caratterizzati da giacchine cortissime in pelle, segnate in vita da cinture passepartout, trench di diverse lunghezze e impermeabili dal taglio ultramoderno realizzati in materiali double con effetto trasparenza.

Colori
Basici come il bianco e il grigio-pietra, caldi come il legno e il cumino, impalpabili come il cipria e il rosa del deserto. Il tutto interrotto da tocchi di verde menta e colori accesi.

Materiali
La versatilità del jersey per i capi importanti e la sua speciale lavorazione a canna d’organo danno vita a capi fluidi e aerei, pieni di respiro. E ancora cotoni dall’aspetto battuto, lane-sete dalla consistenza impalpabile, materiali garzati e spalmati, per le camicie cotoni-seta e taffettà double face. Infine morbidissime pelli, nappe e pitone bianco opaco.

Accessori e dettagli
Il ricordo di monogrammi orientali ricrea grandi bijoux geometrici dai colori smaltati e fluo. Numerosissime le cinture, per sottolineare la silhouette della donna, riprese come modulo per i sandali,  proposti con tacco alto in legno e le borse. Tra queste si segnalano “Belt-Bag”, un cestino composto di cinture di cuoio lavorato, “Double Bag”, dalla struttura a doppia bisaccia e infine “Desert Bag”, inspirata delle contenitori per l´acqua, che vengono portati sulle spalle.

Categorie: Sfilate Tag: , .

Articolo pubblicato da in data: 28.09.2007
Ultimo aggiornamento: 28 settembre 2007