“THE WOMB” IN T.H.C. (TROPICAL HORROR CONTEST)…Questa è la prima di due collezioni – ispirate alla natura – per celebrare il ventesimo anniversario del Brand.
Così Laura Nisi e Augusto Vespasiani ci fanno rivivere sensazioni ed emozioni del ‘600 coloniale, quando gli abitanti dei tropici vengono a contatto con la civiltà occidentale.

“Womb” è il contesto artistico e spirituale, il corpo e la mente, le foreste tropicali, i mari, marinai, avventure, scambi, riti, sangue, polvere, distanze.
“Womb” è calore, nuvole, tempeste, incantesimi, sogno.

Mondi culturali diversi che s’incontrano e si scontrano per dare origine ad un nuovo modo di essere. Da un lato, un immaginario “drammatico” e selvaggio con pericoli e forme di vita sconosciute, dall’altro il folclore indigeno, la rappresentazione di un’alterità tra orrore e fascino.
Stretch Couture nei suoi abiti racconta tutto questo.
Sono capi sartoriali ispirati a un gioco talvolta surreale di effetti e dettagli antropologici diversi e contrapposti.
Colori: verde profondo, blu, rosso sangue, sabbia, rosa brillante, oro, tonalità metalliche e tutte le sfumature del legno.
Le borse sono vere e proprie maschere rituali, i bracciali sono a forma di serpenti, e poi decorazioni con puntali di lancia e tanti collari Padaung, quelli che adornano il collo delle donne giraffa.
Scarificazioni, totem, sagome di animali, esprimono la misteriosa atmosfera della foresta pluviale brasiliana, dove le pratiche tessili della civiltà indigena sono sopravvissute alla contaminazione coloniale.
Tubini, abiti guaina, pantaloni stile pirata, gonne e casacche barocche, bustier-corazza, jeans laminati. Lavorazioni “Quilted”, a volte dipinte, a volte ricamate, sempre intagliate per delineare fiori, ramarri, foglie, farfalle….Avanza – ultimo in passerella – “THE WOMB” – l’abito madre, l’abito globale.

Categorie: Sfilate Tag: , .

Articolo pubblicato da in data: 31.01.2008
Ultimo aggiornamento: 31 gennaio 2008