Lo stile ribelle e provocatorio degli anni ’70 incontra i volumi sartoriali e quasi architettonici dell’Haute Couture. Una costante: la ricerca di accessori vintage segnati dalla storia. E di tessuti, scomposti e riassemblati in chiave inedita, seguendo i principi ecosostenibili del riciclo.

Il parka, capo simbolo della rivoluzione giovanile, è reinterpretato in chiave contemporanea. L’originale tessuto kaki militare si ricopre di organza di seta, di pizzo tinto a mano e di foulard vintage a righe anni ’50 dal sapore romantico.

I cappucci si bordano di pelliccia rubata a vecchi cappotti. Ancora, le maniche e i colli si arricchiscono di dettagli preziosi, come i bottoni in cuoio recuperati da borse degli anni ’40 e pietre gioiello di inizio secolo.

I volumi e le forme si esasperano e si assolutizzano: super slim oppure over drammatico. Ecco allora che l’ampia cappa in pelliccia rasata si abbina a tubini a vita alta in pelle o in tessuto damascato. Il pantalone a palazzo è indossato con micro-pull in maglia o cappottini bon ton dalla silhouette stretta e allungata.

I lunghi guanti in pelle e tessuto militare bordato in pelliccia sono l’accessorio di stagione. Oltre a cappelli-bombetta sempre in pelliccia, essenziali sciarpe chiuse a fiocco, pochette e stivaletti in pelle scollati davanti.

Nella palette colori domina il verde militare, abbinato a tonalità invernali come il bordeaux e il viola, o ad altre vivaci come il rosso intenso e il rosa antico, accostati alle tonalità più neutre del nero, grigio e champagne

Categorie: Sfilate Moda Donna Autunno/Inverno 08/09 Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: