E’ Silvana Mangano, donna immagine di molti film di Luchino Visconti, ed icona della cinematografia italiana, la Musa ispiratrice della collezione autunno-inverno 2008/09 di Giuliana Teso.

E’ quindi pensando ai suoi personaggi fortemente caratterizzandi che Giuliana Teso presenta una donna precisa: elegante, forte, con una personalità netta e decisa, capace però di non abbandonare la componente pienamente femminile del proprio essere.

E’ per questa donna che Giuliana presenta camicie fluide in satin  o velluto martellato con colli cravatta e indossate su pantaloni a sigaretta o a zampa, o anche su gonne attillate iperfemminili, con una palette di colori, sofisticati e grafici che spaziano dal bianco al nero toccando le tonalità leggere dei cipria illuminate da un tocco di viola.

Sempre per questa immagine di donna Giuliana Teso, attraverso complesse e ricercate lavorazioni, che miscelano diversi tipi di pelo, punta, per la stagione autunno inverno 2008/09 alla creazione di modelli unici.

La volpe con la marmotta e il tanuky creano effetti macro che portano la nostra faantasia ad immaginare animali fantastici, allegorici.

La lavorazione del visone rasato con il visone pelo lungo crea invece un effetto ottico di pois lucido/opaco, quasi uno jacquard di pelliccia, che ricorda gli psichedelici anni ’70,

E poi ecco un’immagine "selvaggia" creata dall’abbinamento del gatto lipi con l’alpaca, o le lavorazioni chevron dei visoni per cappe e mantelle dalle linee fluide e sinuose senza dimenticare gli interventi di Giuliana Teso nel visone trasportato effetto goccia.

La silhouette è allungata, a raggiungere un "effetto matita", anche nell’imponenza dello zibellino russo, tradizionale vanto della maison, di cui Giuliana Teso si è aggiudicata il TOP LOP alle ultime aste americane.

Categorie: Sfilate Moda Donna Autunno/Inverno 08/09 Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: