DECLARATION OF FREEDOM…libertà, leggerezza, fluidita’. La Perla riattualizza quell’idea di freschezza che gli anni ’70 hanno portato alla moda. Una nuova consapevolezza del corpo sceglie la libertà di muoversi e flirtare con la seta e il voile di cotone, le lavorazioni handmade, i volumi morbidi. Uno stile femminile senza aggressività, pronto a captare le vibrazioni positive del bianco e delle tinte brillanti. aspettando l’età dell’acquario.

Una palette di neutri in modulazioni diverse dal bianco candido al nocciola. Tonalità tropicali di blu colibrì, verde smeraldo e viola orchidea, da soli o filtrati dal nero.

Echi seventy per i pantaloni svasati sul fondo, per le gonne a trapezio o le mini lavorate in fettuccia a soutache.

Corolla. L’ampiezza a tutto volume degli abiti in voile di cotone e seta che palpitano leggeri a ogni soffio di vento.

Folk-chic. Il sapore artigianale e allo stesso tempo ricercato dei trafori macro sangallo, i ricami a cordoncino, i pizzi ritagliati e applicati a mano, i rosoni crochet.

Invisibile. L’effetto scenografico delle collarette in tulle color nudo che fanno sembrare gli abiti sospesi nel vuoto. la struttura a brassiere all’interno degli abiti, una presenza segreta ma tangibile  del cromosoma la perla.

Bluse. Volumi fluidi con maniche ampie trattenute sul polso e fusciacche attorno al collo. morbidamente trasparenti, traforate, impalpabili.

mono. Mono-spalla, mono-manica. asimmetrie con possibilità di sorpresa come nell’abito lungo in voile di seta blu che rivela un seno scintillante ricoperto di pietre e cristalli.

interscambi. Il pizzo sceglie un disegno inedito a riquadri madras, la stampa su batista di cotone adotta i motivi di un pizzo sfumandoli in bianco e avorio.

Bolero passe-partout. In versione gioiello o candido in macramè. interpretazioni diverse di un capo che si distingue per versatilità.

Infiltrazioni. Lampi di blu, verde, viola, filtrano attraverso le trame del pizzo nero grazie alle sottovesti in seta accese di colore.

Incrostazioni luminose. Oro o peltro, acquamarine, perle e paillette. elementi preziosi ma allure disinvolta all’insegna del concetto light&easy.

Beachwear sartoriale. Uno short monokini color nocciola e due costumi interi neri, plasmati sul corpo da una miriade di piccole pieghe. con l’idea in più di  indossarli sotto bluse di pizzo o chiffon.

Tendente a infinito. Vertigini di seta o pizzo dall’ampiezza senza fine per gli abiti da sera fluttuanti nell’aria con l’emozione dei colori intensi e il fruscio dei tessuti che sbocciano dal decolleté.

Accessori: Sandali chiusi fino al polpaccio da fasce orizzontali, maxi bracciali di pietre e cristalli, occhiali da sole bicolori con stanghette in pitone.
faille di seta, pitone o pelle di bufalo per le borse da giorno modellate da pieghe profonde. strati di pizzo e chiusure gioiello per le clutch da sera.

Categorie: Sfilate Tag: , , .

Articolo pubblicato da in data: 24.09.2008
Ultimo aggiornamento: 24 settembre 2008