“Blaue Blume”…L’eroina della collezione per la Primavera/Estate 2009 è il mistico “Fiore Azzurro” del Romanticismo. E’ un viaggio surreale del desiderio, dell’amore e dello sforzo metafisico per arrivare all’infinito e all’irraggiungibile. Ispirato alla strana bellezza del film “Aguirre, furore di Dio”, è un viaggio oscuro attraverso i colori luminosi dell’Amazzonia; la ricerca del più magico di tutti i Gral, l’inafferrabile terra dorata conosciuta come El Dorado.“La mia musa si perde nel mondo trascendente di elementi opposti. E’ uno splendente uccello di rapina, selvaggiamente bello e preziosamente delicato. Il paesaggio evoca un’atmosfera elettro dark, con lampi di tonalità intense, sprazzi di metallo, di glamour e di bondage rock”.

La collezione è caratterizzata da sovrapposizioni di chiffon leggero e jersey aderente drappeggiato su strutture architettoniche

Spiccano le bardature in pelle, i dettagli metallici e altri ornamenti. Colori brillanti fanno contrasto con il nero. Nato in Norvegia e formatosi alla Royal College of Art di Londra,

il trentenne Kristian Aadnevik unisce alle conoscenze tecniche di un couturier il fascino di uno sceneggiatore. Indeciso tra favola e horror, spiega: “Per me ogni collezione è come un film dove i personaggi sono le eroine che vesto; le trame e le storie cambiano, ma la mia musa è sempre la stessa, è la protagonista che evolve e che cerca di conoscere la vita”.

Categorie: Sfilate Moda Donna Primavera/Estate 2009 Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: