PER LA PRIMAVERA 2009, STEINUNN SCEGLIE SPRAZZI DI COLORE BRILLANTE SPRIGIONATI DAL CENTRO INCANDESCENTE DELLA TERRA….Steinunn, designer visionaria che è riuscita in poco tempo a Steinunn, la stilista che nell’ambito della moda è riuscita in poco tempo a dare importanza all’Islanda, presenta per la nuova stagione una collezione molto innovativa.
Lodata in Scandinavia per le sue appassionate esplorazioni del paesaggio, dell’arte e dell’architettura tramite gonne, abiti e cappotti
audacemente scolpiti e profondamente sensuali, questa stilista visionaria rivolge oggi la propria attenzione al Ljotipollur, il gigante cratere vulcanico con pareti interne color rosso fuoco che siede silenziosamente a 160 chilometri dall’Islanda. Steinunn intitola la nuova collezione “The Reticent Volcano” (Il vulcano reticente), come la poesia di Emily Dickinson. Voltando le spalle alle sfumature confetto che per molti sono ormai sinonimo di primavera, Steinunn replica in voile di cotone trasparente il rubino intenso di questa meraviglia geologica. Il risultato? E’ come se si fosse tolto uno strato il più sottile possibile dal cratere, producendo colpi di colore stupendo.
“Mi sono ispirata alla cenere vulcanica”, dice la stilista, “che cade a terra con un fortissimo tuono dopo lo scoppio del vulcano. Adoro il tefro, ovvero gli strati di depositi minerali. Adoro il linguaggio della roccia e della terra”. In altri casi, per reiterare i grigi tenui tipici della fredda primavera islandese, Steinunn utilizza il voile di cotone nero sopra l’organza bianca. Nei capispalla e nelle gonne affusolate, riafferma il suo amore da sempre per le forme antiche, perfino primitive, di ornamento, fasciando polsi, collo e fianchi con sovrapposizioni di frangia tagliata a mano e intrecciata. “Importantissime per me sono le trame e le opposizioni: il contrasto tra i tessuti delicati e trasparenti e quelli più rigidi e più strutturati; tra la fluidità e la costrizione; tra la femminilità e il rigore; tra la levigatezza e le pieghe e le ruches”, dichiara.

Le sue collezioni hanno valso a Steinunn numerosi premi in Europa e in Scandinavia, tra cui, nel 2007, l’Ordine del Falco, il riconoscimento più importante dell’Islanda, e, più recentemente, il prestigioso Torsten and Wanja Soderberg Award conferito dalla Svezia. Formatasi alla Parsons School of Design, è un’esperta nel lavorare a maglia che, prima di lanciare la propria linea nel 2002, ha creato maglieria per Ralph Lauren, Calvin Klein e Gucci (all’epoca di Tom Ford). Inoltre, è stata direttrice europea della linea di pret-à-porter del marchio La Perla. Quest’anno Steinunn è stata invitata a partecipare al FIT Fashion Design Art Advisory Board, di cui fa parte anche la stilista Norma Kamali.

Designer di origini islandesi, inizia a Reykjavik la sua formazione artistica continuando alla Parsons School of Design a NY dove si laurea in fashion design. Inizia subito una serie di prestigiose collaborazioni tra le quali spiccano quelle con Polo Ralph Lauren, Calvin Klein e Gucci. Nel 2000 ha coronato il suo sogno fondando la sua etichetta STEiNUNN. Fino al 2002 è stata design director di La Perla PAP.

Categorie: Sfilate Moda Donna Primavera/Estate 2009 Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: