Ennio Capasa, designer: “La collezione è un gioco di opposti tra strutturato e decostruito. Ho usato la poesia e le tecniche della progettazione architettonica virtuale e della grafica 3D per sottolineare volumi e silhouette, per evidenziare il corpo e gli elementi base della costruzione dei capi. Ho accentuato tagli, pieghe e ampiezze con il colore, l’accostamento di tessuti stirati e stropicciati, di superfici piatte e tridimensionali. Ho aerografato stampe scure e chiare come cieli che si specchiano in edifici di vetro”.

ARCHITETTURE POETICHE VIRTUALI

Tessuti e pelli:
Tele, reti e garze di seta
Taffettà
Seta doppiata e lavata ad effetto 3D
Cotone/acciaio
Calandrati a caldo
Dipinti e aerografati a mano
Cangianti
Lisci/stropicciati
Leggerissimi, fino all’impalpabile,
trasparenti, ma strutturati
Piastre bruciate di sottile plexi blu inchiostro
Nappa lavata e aerografata

Colori
Bianco off
Riflessi rosa, celeste e grigio cielo
Blu inchiostro
Antracite
Nero

Stampe
Aerografate a mano
Moiré digitale a rilievo
Per enfatizzare volumi
tagli e pieghe

Giacche
Dai tagli geometrici
Con pieghe che evidenziano le spalle
Anche corte sotto il seno
senza maniche
Abbinate a gonne e pantaloni

Gonne e abiti
Fluidi
Mini o lunghi sotto il ginocchio
Con sottogonne di rete

Pantaloni
Super slim, tirati su
Sopra il polpaccio o
Lunghi alla caviglia

Scarpe
Con plateau nascosto
Tacchi reticolari di acciaio

Borse
Beatle iridescente
In crinkled leather
Nuova Vega bag con armatura d’acciaio
 
Gioielli
D’acciaio
Reticolati
Tridimensionali

Categorie: Sfilate Tag: , , .

Ultimo aggiornamento: il 04.10.2008