" il fine della natura è l’uomo, il fine dell’uomo è lo stile. " (Piet Mondrian, De Stijl 1918).

Portano i segni dello stile Missoni i viaggiatori urbani, gli ammaliatori, i maghi fatati, i depositari di segreti d’amore, i nuovi dandy appassionati cultori del bello, quelli che si innamorano e fanno innamorare. Uomini che attraversano la vita con l’audacia e la leggerezza di chi guarda al domani come al sempre delle nostre speranze e desideri. Scegliere, guardare alle cose che hanno il segreto e la virtù di restare nel nostro immaginario, che sanno raccontare i modi di ieri e i segni di domani, che sono memoria e cambiamento e fanno di Missoni uno stile, una maniera speciale di leggere la Moda. Missoni trasfigura segni, disegni ipnotici, energetici, astratti, ritmici, fratti, ripetitivi, radiali, impetuosi, composti, incastro di grafismi e graffiti diversi in costante equilibrio tra particolare e generale. Il colore, apparentemente sottratto, illumina imperioso e energetico maglioni e giacche e diventa protagonista di preziose fodere dipinte a mano. I maglioni, vicini al corpo, le camicie, le giacche e i cappotti sono sovrapposti invertendo i ruoli tradizionali. I disegni Missoni sono accostati ai tessuti inglesi più classici, Prince of Wales check, Herringbone, Cavallery, Shetland check and Shepherd check…

Righe e ziggurat si inseguono, si sovrappongono in armonico contrasto, sono patchwork, giacche smilze allungate, pantaloni affusolati, giubbotti e cappotti. Gli accessori, sciarpe, calze, guanti, cravatte, ricchi di disegni e colori sono Super Missoni.

Categorie: Sfilate Moda Uomo Autunno/Inverno 09/10 Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: