Aristocratica come una creazione couture, femminile come una rosa d’inverno, seduttiva come un tacco metallico: è la nuova donna Salvatore Ferragamo, che sprigiona un’eleganza sofisticata, iperchic, contemporanea.
La rosa stilizzata, sublime emblema di passione e sensualità, è fil rouge per l’intera collezione, che si racconta attraverso le linee avvolgenti di abiti modellati intorno al corpo e accessori dallo stile inimitabile.
Scolpita e statuaria, la silhouette emerge da una costruzione che profuma di atelier ma è perfettamente proiettata nella modernità. Un codice che passa dalla maestria sartoriale di giacche dalle spalle insellate allo studio di pieghe e drappeggi su abiti che segnano il punto vita e delineano i fianchi.
E ancora, i riflettori si accendono su cappe dai volumi arrotondati e gonne tubolari dal rigore geometrico, accanto a maglieria lavorata a pizzo e abiti bustier sdrammatizzati da sovrapposizioni di maglia sottile. Sullo sfondo, il gioco di contrasti generato tra superfici ruvide e lucide, tra cemento e metallo, tra l’oscurità della notte e la passione del rosso profondo.
Le atmosfere ricreate da questi accostamenti orientano anche la palette cromatica. Se la prima parte della collezione sgrana ricercate tonalità di rosso scuro, in un crescendo d’intensità, spezzandole con chiari tocchi stucco, la seconda è ancora più notturna e associa le profondità dell’ink blue, del
raisin e del nero a una doppia nuance di neutri: polvere e grigio ombra.
Alle mani, ai polsi, al collo ma anche in vita, la morbida consistenza della pelle di un bocciolo di rosa incontra i lucidi bagliori del metallo in una serie di gioielli inediti. Un simbolico elemento floreale che ricorre anche nelle stampe a colori dei foulard, nei décor delle sottili cinture e nei finimenti delle mini clutch in leggerissima nappa. Pieghe e drappeggi in materiali sontuosi come coccodrillo,
pitone metallizzato, cavallino traforato, danno vita alle borse, tutte di piccole dimensioni e di grande raffinatezza.
Ai piedi, straordinarie sculture: nuovi talismani di stile, le scarpe del prossimo autunno-inverno sviluppano prodigiosi equilibri architettonici. Protagonista la reinterpretazione del modello “gloved arch” con la tipica lavorazione del “fiosso Ferragamo” fasciato in pelle, accanto alla lucentezza del tacco metallico bicolore declinato in altezze vertiginose su décolletées e tronchetti arricchiti da
nappe intrecciate, impunture selleria o vernici traforate al laser, e ancora su sandali dai listini intrecciati. Pezzi in cui l’esclusività della lavorazione artigianale e dei pellami dialoga naturalmente con la levigatezza del metallo. Il tutto alla luce di una continua ricerca pronta a disegnare nuovi  tracciati dell’eleganza femminile e del lusso.

Categorie: Sfilate Moda Donna Autunno/Inverno 09/10 Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: