Rigore , femminilità e semplicità come scelta di eleganza understated. La collezione si ispira alla delicatezza dei toni e della materia, alla vibrazione pacata della luce invernale, stemperata da un riferimento iconografico che prende ispirazione dai toni e dai colori morbidi di alcuni dipinti di Puvis.Toni freddi ma morbidi e luminosi ( bianco, azzurro pallidissimo) che si mescolano a toni più caldi e femminili ( cipria, luna, beige ) scaldati e resi vibranti da un tocco di luce ( lurex). E’ una collezione che si ispira sempre alla femminilità ed alla pacatezza, alla distinzione ed alla semplicità come scelta di un eleganza understated e Wasp, ma con la visione moderna e pragmatica di un donna che vive intensamente la quotidianità e non vuole rinunciare al glamour ed all’eleganza. Capi estremamente portabili, destinati a durare nel tempo, facili ma molto curati ed accattivanti. I contrasti di colore non sono mai forti ma pacati, in accostamenti di nuances estremamente vicine; le linee sono pulite e rigorose ma scaldate da un’interpretazione femminile, e da una scelta di materiali preziosi che danno sostanza alla collezione. Dualismo di colori e materia a valorizzare il rigore delle linee. Il cashmere viene sapientemente lavorato in abitini e maglie con giochi di volumi ed accostamenti di materia nuovi, i filati più preziosi abbinati a visoni Silver blu sfumati in tonalità cipria e polvere, volpi tinte come se fossero chiffon o la seta, la pura lana tweed lavorata ad intarsio con il cachmere. Dualismo di materie che si incontrano in abbinamenti sofisticati , estremamente piacevoli e confortevoli. Una novità assoluta : il visone lavorato con inserti di organza. Semplicità di linee e sostanza nella materia, espressione di qualità di finiture e fibre, expertise nella sartorialità delle lavorazioni. Il modello di riferimento vuole essere l’Italian Style che seppe affermarsi in antagonismo alla Couture francese: “quell’ Italian Style inteso come tagli semplici, sobrio abbinamento di colori,raffinato gioco di elementi decorativi, eccellenza dei materiali .” Il marchio a seguito del progetto di Camera Moda “Fashion Incubator”, destinato a giovani talenti emergenti, ha saputo ottenere un ottimo riscontro di stampa e consensi prestigiosi, nonché nuove opportunità di importanti partnership. Oggi la collezione è prodotta e distribuita attraverso tre importanti licenze per il Pret-a-Porter, la pellicceria e la linea di occhiali . Tutte prodotte da autorevoli aziende del settore. Accessori in pelle – Calzature e Borse:

In sfilata anche il frutto di un nuovo prestigioso progetto di co-branding con l’azienda Moreschi – Le calzature e le borse in sfilata sono infatti prodotti da Moreschi come il frutto di una prima collaborazione che vede unirsi l’expertise di Moreschi nel segmento calzatura e l’approccio stilistico di Chicca Lualdi, che in questa occasione interpreta le capacità artigianali di Moreschi per declinarle in una propria proposta di Total Look.

Categorie: Sfilate Moda Donna Autunno/Inverno 09/10 Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: