Mila Schön ….Illusioni, calembourm doppie visioni.

Usando la geometria per ridefinire la realtà e creare inganni percettivi, la collezione Mila Schön per il prossimo autunno-inverno 2009/10 disegna una figura di donna essenziale e distante, analitica e seducente contemporaneamente.

Grafismi-scalino, a intarsio, jacquard o impressi a fuoco, creano effetti volume sulle superfici. Intagli sapienti trasformano le sovrapposizioni in incastri bidimensionali. Come in un puzzle indossabile, tutto combacia, micro e macro, decoro e struttura convivono in equilibrio dinamico: il cortocircuito di apparenza e realtà genera il nuovo.

La silhouette, sottile e pulita sul davanti, si gonfia sul dorso. Gli abiti-mantella double brulicano di chevron tridimensionali. Cappotti smilzi, giacche corte e pantaloni affusolati terminano in orli grafici. Le maglie a jacquard scalino sono abbinate a lunghi gilet double: le pellicce di kid stampato o visone epilato sono lavorate a intarsio.

Domina l’idea della modularità. Il pizzo macramè è un puzzle di tessere geometriche. Elementi di vetro di murano, plexiglass e pailettes disegnano fitti ricami, anche sulle borse. Moduli di vetro colorato, realizzati da antica murrina veneziana, creano grandi collane-pettorina come puzzle meccanici. Ghette a chevron, cuffie di tulle e pelliccia e guanti aggiungono una nota costruttivista, sottolineata dalle calze stampate.

La palette grafica, è dominata dal bianco e nero imperativi. Toni freddi di ghiaccio e antracite, giustapposti a note intense di albicocca, blu elettrico, pavone, viola copiativo e azzurro polvere sottolineano i disegni ad incastro.

Eleganza costruttiva, purezza e illusione…Inizia un nuovo corso dello stile. Proiettato in avanti, inconfondibilmente Mila Schön

Categorie: Sfilate Moda Donna Autunno/Inverno 09/10 Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: