Presidenziali americane: Michelle vince nell’edizione più fashion della storia!

Mai come durante le elezioni per il presidente degli Stati Uniti d’America appena concluse, il mondo della moda ha giocato un ruolo così di primo piano. Più della filo-democratica Hollywood, l’industria della moda è riuscita a tirare fuori milioni di dollari per finanziare la corsa presidenziale di Obama. La potente Anna Wintour ha calamitato a sé gli elementi di spicco del design americano creando una vera task-force pro Obama, capace di raccogliere milioni di dollari a sostegno della campagna presidenziale.

Ma la moda, ovviamente ha fatto da padrona anche sui palchi dei comizi, dove le mogli dei due candidati si sono sfidate… fino all’ultimo twin-set! Michelle Obama ha rubato la scena ad Ann Romney, con il suo stile impeccabile ed un portamento che da solo vale tutto un guardaroba.

Perdonatole lo “scivolone” di avere indossato un abito di Alexander McQueen al pranzo di Stato con il presidente della Cina Hu Jintao; durante le presidenziali Michelle ha sempre scelto creazioni di designer americani. Uno su tutti Michael Kors: suo era l’abito in broccato di seta color amaranto, abbinato ad un cardigan nero (sempre di Kors), col quale ha festeggiato poche ore fa la rielezione del marito. La first lady americana sa come dare un tocco ultra-chic al look, ma sempre con un occhio alla spesa. L’abito amaranto di Michael Kors, infatti, era già stato indossato in altre due occasioni da Michelle, un segnale forte che dice no agli sprechi, non solo con le parole, ma anche con i fatti. Brava Michelle!

Categorie: Costume e società Tag: , , , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: