La pre-fall 2013 di Carven si ispira ad Isabelle Adjani nel film “L’inquilino del terzo piano” del regista Romain Polanski.

Alla ragazza parigina del quartiere di Saint-Germain des Prés, che per il suo guardaroba prende in prestito spunti dagli anni ’70: capi in pelle, montone, sofisticato tweed e lana mohair.

Una donna forte, moderna, colta, che grazie al suo gusto per le Belle Arti, sa giocare mixando stile e colori, da toni polverosi alle tinte autunnali: mogano, verde, rosso e ruggine.

Tessuti e fantasie sono accostati come in un collage: lana usata come fosse seta e pizzo cucito a taffetà.

Per il prossimo inverno la donna di Carven, prende ispirazione dall’artista neorealista Jacques Villeglè,ed indossa i suoi abiti come fossero poster strappati.

L’accessorio cult? Guillaume Henry individua nel calzino al ginocchio in seta, l’accessorio “must have” di questo stile, capace di regalare un tono urbano all’outfit, senza rinunciare all’eleganza.

Categorie: Abbigliamento Donna Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: