L’autunno inverno 2013/14 di Fay Junior gioca con stile ed eleganza. In perfetto stile Fay, la linea per i piu’ piccoli strizza l’occhio al guardaroba di mamma e papa’, e si traduce in una linea dal comfort stile, glamour ma senza eccessi, ricco di tocchi di ironia e cura dei dettagli.

Tra le grandi novità My First Fay, con tante novità, in particolare la capsule verde militare e denim dedicata al maschietto e quella corallo e aragosta per la femminuccia.

A partire dal Frozen campus, dove lo stile campus da il via alla stagione invernale accompagnando a scuola i più piccoli.
Questa volta però l’intramontabile blu cede il posto a toni dall’aria più “adulta”, che richiamano il guardaroba maschile dei grandi.

Materiali all’apparenza dissonanti si incontrano per dare vita a un intreccio tanto insolito quanto incisivo, è così che dal nylon unito alla lana cotta e al panno nascono capi effetto sovrapposizione, primi fra tutti i piumini, seguiti dalle camicie military in nylon trapuntato.

La maglieria invece, attraverso la reinterpretazione di alcuni evergreen, assume il ruolo di vero e proprio capospalla: il peacoat in maglia dall’interno in pile è caldo e avvolgente, il cardigan overall a trama grossa ha consistenza ultra morbida, i disciplinati blazer si addolciscono nel jersey di maglia.

Ed in città? Contrasti di toni ora caldi e autunnali ora forti e squillanti perfettamente combinati: verdi, naturali, pietra, fango ma anche mirtillo, arancio e giallo scuro.

La Berwick, must have del guardaroba maschile sin dagli esordi del brand Fay, oltre che in piumino è qui realizzata in un tessuto cerato verde dai dettagli in crosta e presenta sia interni che gilet separati in nylon colorato, come a voler ricordare il mondo fishing e hunting da cui trae ispirazione riequilibrato però in chiave cittadina.

La bambina Fay gioca con un Luxury bon ton, vere piccole principesse metropolitane dall’aria spensierata, simpatiche e allegre.

Protagonisti il bianco e il nero, che si alternano su capi tanto raffinati quanto consistenti, ai quali viene concesso un soffio di grazia in più per renderli adatti ad affrontare ogni momento della giornata, dalla scuola alle feste tra amici fino alla cerimonia vera e propria.

Si spazia tra lane pregiate che riscaldano e nylon dall’effetto visivo intenso: il Virginia in panno si orna di scacchi nella versione montgomery ed esibisce il bianco assoluto nel classico coat,  i piumini scelgono il nylon semilucido dalla consistenza preziosa, i cappotti stupiscono nel panno stampato lucido.

L’arancio tondo domina nella sua brillantezza piena, accompagnato dal rosso e dal fuxia e intervallato dal bianco.
Si gioca con il pregiato panno casentino dalla mano vigorosa, che unisce caratteristiche tecniche quali la perfetta tenuta termica necessaria a chi trascorre molto tempo all’aperto, a segni distintivi tutti al femminile, ecco quindi il jackie nelle versioni corta e lunga con il tipico gancio a chiusura, interpretato anche in una briosa variante a scacchi quasi old america.

Le stampe geometriche ora nei toni del blu, azzurro e nero, ora del corallo, rosso e fuxia, si avvicendano su caldi piumini in nylon, arricchiti da un collo di pelliccia staccabile e utilizzabile come accessorio passepartout.
Il total look punta sul jersey pesante e sulla maglieria di finezze differenti: abitini, maxipull, maxi cardigan, pantaloni e gonne si uniscono in un girotondo di colori forti e corposi.

Categorie: Moda Bimbi, Pitti Bimbo.

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: