La collezione al maschile di Carlo Pignatelli per il prossimo autunno inverno 2013/14 è un vero tributo alla tradizione.
“Il tempo ritrovato” questo il claim della Maison che al meglio riassume i valori che da sempre accompagnano le linee Carlo Pignatelli.

Per lo stilista avere “stile” consiste nel recuperare le buone maniere, indossare un abito dal buon taglio confezionato con un tessuto pregiato, capace di strizzare l’occhio a quello indossato dai “nostri padri” .

La reinvenzione di capispalla ed abiti tradizionali passa attraverso dettagli e materiali di ricerca come: panni laserati double, lane cotte anti-acqua, tessuti a navetta dall’aspetto maglia, lane pettinate sempre più battute e ad alto micronaggio.

I volumi saranno “couture”, sia per capi che paiono pennellati sul corpo che per altri dalle forme più over.

Confortevoli e performanti, i capospalla avranno il gusto della sartoria e l’aspetto che riprende le textures degli abitit: ottoman, tela, reps. Resinati, spalmati e traspiranti.

La maglieria, accessorio indispensabile e contemporaneo si presenta raffinata, nelle forme e nei classici filati che la caratterizzano: merinos e cashmere mixati alla viscosa dall’aspetto prezioso e mano fluida, alpaca e cashmere follati e gasati per maglie-giubbotto a prova di freddo.

Categorie: Abbigliamento Uomo, Moda Uomo Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: