Per la rubrica “Speciali e Interviste” ecco Simona Schirra, modella romana, che racconta a Sfilate.it il suo lavoro, le sue ambizioni ed i suoi sogni nel mondo della moda, ma non solo.

D: Ciao Simona, raccontaci di te: la tua infanzia, i tuoi studi, i tuoi interessi
R: Ho avuto un infanzia un po’ particolare perché i miei interessi sono sempre stati i polizieschi, enigmi e i puzzle! Adoro leggere e questa è sempre stata ed è una mia grande passione fin dai tempi dell’asilo. Posso definirmi tranquillamente una super sportiva e una maniaca del corpo. Mi piace curarmi e da piccola mi divertivo a fare addominali ed esercizi fisici in generale! Sono stata una bambina molto alternativa un po’ fuori dalle righe direi!!!

D: Quando hai cominciato a fare la modella?
R: Ho ballato per molti anni e dopo essermi fermata  sono stata  contattata da una agenzia ed ho deciso di intraprendere questo nuovo cammino per divertimento! Decido di approfondire facendo anche scatti al di fuori delle agenzie ed ho lavorato come comparsa in alcuni programmi televisivi. Mi piace essere fotografata, fare servizi di nudo artistico, intimo/costume. Essendo una ragazza molto semplice, mi piace sbizzarrirmi sul set!!

D: Qual’ è il tuo stile di tutti i giorni?
R: L’unica cosa che non manca mai nel mio guardaroba sono i tacchi, ne ho tantissimi, per tutte le occasioni; Non sopporto le mezze misure, il tacco o c è o non c è!!! Adoro gli abiti, le calze e cerco di abbinare sempre tutto senza apparire né eccessiva e né volgare perché adoro la semplicità e la sensualità, come lo è la mia personalità.

D: Come sono le tue serate?
R: Non sono una persona che adora la mondanità preferisco il “pochi ma buoni”, sono da pub, ristoranti, aperitivi, ascoltare ed essere ascoltata, passeggiate e soprattutto da caffè la mattina!!

D: Avere una marcia in più nella bellezza è un vantaggio?
R: Penso che in questo periodo non basti più avere solo delle doti o delle qualità: io adoro il mio corpo e non ho problemi con me stessa quindi di conseguenza non ho mai avuto problemi da nessuna parte. Mi ritengo anche una persona colta, sempre in fase di apprendimento, mi piace imparare, aperta alla cultura. Alla fine penso che l’aspetto sia importante ma se hai il cervello vuoto per quanto riguarda i miei gusti non puoi andare molto avanti in nessun campo.

D: Ti piacerebbe sfilare alle Fashion Week? E per quali Brand?
R: Ci sono dei limiti per quanto riguarda sfilare o lavorare per l’alta moda, io sono alta 1,63, un’altezza non sufficiente, ma quando sono su un set do sempre il meglio ed oltre al corpo metto anche l’anima.

D: Cosa ti aspetti dal futuro?
R: Sono una sognatrice di fondo quindi i miei pensieri e le mie fantasie vanno molto oltre, ma riesco anche a stare con i piedi per terra e a non confondere i sogni con la realtà. Il mio sogno in futuro è di volare a N.Y. e lavorarci per un periodo, ma il vero sogno nel cassetto è quello di scrivere un libro.  Mi piace sognare ma sono anche dell’idea che con molta volontà, i sogni possono diventare realtà.

Categorie: Speciali e Interviste Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: