Sulle passerelle di Milano Moda Donna, Julia Dalakian svela una collezione dove il barocco sposa le forme e le simmetrie tipiche delle figure geometriche.

L’autunno inverno 2013/14 della sfilista enfatizza ridondanze di tagli e volumi sono accostati in armonia con cuciture ed intarsi che seguono un itinerario preciso e rettilineo.

Questo gioco degli estremi è inteso a non creare mai contrasti; piuttosto una tripla identità femminile: morbida e determinata; sensuale ed implacabile; elegante ed austera.

La collezione è raggruppata in sei parti.

La prima, dedicata al guardaroba per il giorno, comprende cappotti e completi dai tessuti consistenti, impreziositi da intarsi in pelle e pelliccia.

Seguono gli abiti in tweed, lana e velluto; che a poco a poco si infittiscono di richiami ed evocazioni geometriche.

Quindi camicette e tuniche eleganti.

Poi vestiti cocktail ed abiti in crèpe di seta, con dettagli d’oro e d’argento applicati a spruzzo.

Infine la gran sera è rappresentata da creazioni brillanti in oro ed argento; bagliori preziosi per sottolineare ed esaltare ogni decorazione d’ispirazione barocca.

La palette dei colori predilige il porpora, il verde malva, il bordeaux, l’antracite, l’azzurro inchiostro e tutte le gradazioni della terra: dall’arancio al marrone.
Naturalmente è presente il nero, sempre e comunque.

Categorie: Sfilate Moda Donna Autunno/Inverno 13/14 Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: