Una femminilità sofisticata, capace di sedurre con stile e armonia.
La primavera estate 2013 di ottod’Ame riporta alla memoria gli anni ’50, complici la femminilità, il rigore, i volumi e lo stile bon ton, reinterpretati dall’unicità dello stile del brand.

Ottod’Ame strizza l’occhio al passato ma guardando al futuro, ed ecco nascere una collezione dove protagonista è un gioco leggero ed ammiccante allo stesso tempo….Un po’ Audrey Hepburn, un po’ femme fatale, la donna ottod’Ame colpisce e conquista.

La fantasia è trasversale: colour nouveau, toda gioia, pois block o wallpaper, per uno stile che è
sempre unico e che si fa notare per eleganza e particolarità.

Lo sviluppo è armonico: miniabiti o top vivono nelle sete fluide e impalpabili dei capi silk&lace, il denim diventa macramé, i pizzi affiorano in modo garbato e il tulle svela femminilità o diventa dettaglio.

Ed ecco allora che i miniabiti scivolano sul corpo, i cardigan si fanno slim ed esaltano la figura, i pantaloni optano per volumi molto ampi o super skinny, a suggerire e mostrare; le maglie si arricchiscono e impreziosiscono di dettagli basket, le gonne a ruota, in perfetto stile retrò,  si abbinano a T-shirt easy–to–wear con stampe sporty.

ottod’Ame rivisita anche lo stile college swing proponendo giacche dalle maniche a contrasto, con canotte femminili e morbide oppure con gonne sotto il ginocchio e rivive nelle stampe e nei tessuti.

Per chi ama uno stile piu’ informale non manca la giacca dal taglio maschile, regimental oppure a tinta unita, uno o due bottoni.

Immancabile è la pelle per i giacchini o i gilet dal taglio slim, oppure le felpe, capi evergreen che raccontano storie fatte di carattere.

Categorie: Abbigliamento Donna Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: