venerdì , 31 ottobre 2014
Home / Moda Donna / Abbigliamento Donna / Per Martino Midali il prossimo inverno è ‘Move and change’

Per Martino Midali il prossimo inverno è ‘Move and change’

Per Martino Midali la collezione donna per il prossimo autunno inverno 2013/14 è "Move and change": non esiste la 'donna perfetta 'ma la donna che vive
Martino Midali - f/w 2013/14

Per Martino Midali la collezione donna per il prossimo autunno inverno 2013/14 è “Move and change”.
Ovvero movimento, fluidità, una mobilità nuova che si esprime in un moto continuo, in un vero ‘flusso di idee’.
Il punto di partenza di Martino Midali è che non esiste la ‘donna perfetta ‘bensì una donna capace di vivere e trasformarsi in ogni occasione, un mutare costruttivo continuo.

Per la collezione hiver 2013/14 le linee e le forme sono semplici, i materiali naturali, i capi funzionali e fruibili.
Uno slancio verso un nuovo senso dei volumi in armonia con tessuti, colori e consistenze.
Un’anima in continua evoluzione: al di là della moda, del tempo e dello stile.
3 sono le parole chiavi: comodità, naturalità, e ironia.

Ecco allora cappotti Neo-couture, con tagli inventivi, acrobazie trasversali, varietà di costruzioni fuoriscala che esaltano le forme.
I colli crescono e inglobano la testa, le maniche soufflé ricostruiscono silhouettes innovative, tasche over in diagonale sottolineano una linea grafica e composita.

In primo piano anche i blazer, con forme perfette che uniscono funzione e design, nel pirotecnico e ipnotico principe di galles dal disegno macro, nel crêpe di lana opaco atemporale e calibrato, nel tessuto ammagliato di differenti texture e nuances.

Giacche sono a sacco dai natural color, con cuciture a vista e dettagli a taglio vivo, dal contorno lievemente sfilacciato per un confine impreciso, un raffinato abbandono tra un interno in tinta unita e un esterno dai toni melange, effetto double.

Cambiare senza obbligatoriamente cambiarsi significa anche trasmettere accenti cromatici, dolci e magari anche un po’ gourmant.

ci sono 23 foto correlate all'articolo, vai alla gallery completa

06.03.2013
Scroll To Top