John Varvatos  USA, SPIN Earth e Island Records segnalano che i Reckless Sons sono i vincitori del "FREE THE NOISE", la ricerca mondiale del prossimo miglior gruppo Rock ‘n’ Roll
Ieri sera John Varvatos ha ospitato il concerto finale del concorso FREE THE NOISE nella sua boutique Bowery NYC. È stato un evento unico tra la moltitudine di feste organizzate durante la settimana della moda: tre gruppi si sono battuti a ritmo di puro rock ‘n’ roll per aggiudicarsi il tanto ambito titolo di vincitore. La battaglia di ieri sera ha visto le performance dei Fast Romantics di Calgary, Canada e dei The Howlers di Santiago, Cile, di fronte a un pubblico composto da musicisti, celebrità, esperti di moda e giudici che si sono divertiti nel perfetto stile old school dell’ex CBGB. Durante la serata è stato scelto il vincitore e alla fine la maggioranza dei voti sono andati ai Reckless Sons di New York, USA, capitanati da Matt Butler, chitarra ritmica e voce principale; Austin Schumacher, batteria; Anthony Stella, chitarra solista e Jacob Sloan, basso.

Dopo aver vissuto la incredibile esperienza delle esibizioni di queste nuove band provenienti da Cile, Canada e New York City, John Varvatos ha commentato: "Sono ancora più motivato e impegnato che mai per avere un ruolo fondamentale nel dare a questi giovani artisti il luogo perfetto per fare sentire la loro voce!"

I Reckless Sons firmeranno un contratto con la Island Records; diventeranno inoltre i testimonial per la prima campagna pubblicitaria John Varvatos  USA, che verrà girata questa settimana a NYC da Mick Rock con YARD, l’agenzia pubblicitaria di Varvatos. Il direttore creativo di YARD, Stephen Niedzwiecki ha affermato: "Ieri sera c’era una ruvidità e un’autenticità che qui a NYC non sentivo da quei pazzi anni ’80… quando le possibilità sembravano infinite".

Pieni di entusiasmo per aver avuto la possibilità di portare il loro gruppo a un livello superiore, il chitarrista solista dei Reckless Sons, Anthony Stella, ha dichiarato: "È fantastico che una persona come JV usi le sue conoscenze per aiutare le giovani band; per noi avere la possibilità di suonare nell’ex CBGB è un sogno che si realizza".

La commissione dei giudici del concorso Free the Noise è stata presieduta da John Varvatos, insieme a una giuria di esperti composta da Perry Farrell; Sam Endicott di The Bravery; il redattore di SPIN Doug Brod; Mark Didia dell’Island Def Jam Music Group e il fotografo Mick Rock.

"Si sentiva che la vita e il suono di NYC erano distillati nella musica dei Reckless Sons, il cui stile e suono sono molto sexy, e niente può competere con qualcosa di sexy" ha affermato Perry Farrell.

"La loro energia è incredibile; la voce di Matt Butler è molto forte, il che ultimamente è diventato qualcosa di raro per i cantanti solisti. Hanno un’ottima presenza sul palco e i loro pezzi si sono decisamente contraddistinti tra gli altri".
-Sam Endicott, The Bravery

"Al momento c’è moltissima competizione dell’industria discografica: farsi notare, o addirittura firmare un contratto con una casa discografica, è diventato un processo estremamente difficoltoso. Questo concorso è fondamentale perché dà la possibilità a giovani gruppi di esporsi e di dimostrare il loro talento, il che è meraviglioso".
-Mark DiDia, Island Def Jam Music Group

"I tre gruppi sono saliti sul palco per stupirci. Erano tutti molto uniti, ma sono stati i Reckless Sons a farla da padrona con la loro energia, il talento puro e i loro fantastici pezzi. È stata l’unione di questi elementi che li ha fatti trionfare".
-Doug Brod, Spin Magazine

"Tutti i gruppi erano fantastici e, in alcuni momenti, si sono battuti testa a testa. I Reckless Sons erano, nel senso più classico del termine, rock ‘n’ roll puro".
-Mick Rock, fotografo

Tra coloro che sono giunti fino a qui per fare il tifo per le band partecipanti, vi erano: Chace Crawford, Dennis Quaid, Bob Gruen, Gabe Saporta dei Cobra Starship, Damien Fahey e Grasie Mercedes, Ronnie Kroell di Make Me a Super Model, Tarkan e i membri del gruppo Your Vegas: Coyle Girelli, Mark Heaton, Mat Steel, e Jon Titley.

Questi promettenti gruppi hanno inviato il loro materiale originale sulla piattaforma musicale globale SpinEarth.tv. Inoltre, la rete di SPIN Earth che annovera più di 350 corrispondenti in tutto il mondo, ha passato in rassegna tutti club e i festival del globo per trovare i migliori talenti.

Gli altri finalisti che si sono battuti durante la gara dell’ultima sera sono stati:

Howlers di Santiago, Cile. Componenti: Tomás Nazal, chitarra e voce; Cesare Serra, chitarra e voce; Matías Sierra, basso; Salvador Burrell, batteria.

The Fast Romantics di Calgary, Canada. Componenti: Matthew Angus McLeod voce principale, chitarra, piano; Matthew Gordon Kliewer, chitarra solista; Jeffrey Lewis Avramenko, basso e cori; Alan Douglas Reain, batteria; Laurna Dawn Germscheid, organo, sintetizzatore, percussioni e cori.

Grazie alla generosa donazione di Flip Video, ciascuna delle quattro band finaliste ha ricevuto una videocamera portatile Flip ULTRA che potrà usare per documentare questo incredibile viaggio. Questi filmati personali verranno intitolati "THE FREE THE NOISE STORIES" e appariranno su johnvarvatos.com, spinearth.tv, e islanddefjam.com.

Per vedere i video dei quattro finalisti presentati a FREE THE NOISE, visita http://www.spinearth.tv/freethenoise

Categorie: Agenda Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: