Non solo moda, non solo abiti sartoriali, Miu Miu porta a Parigi il suo amore per la ricerca e lo studio degli ambienti.
L’architettura viene riletta in chiave poetica dal brand che fa vivere la “compressione“.

Si, perchè ancora una volta, il design della sfilata Miu Miu per il prossimo autunno inverno 2013/14, offre l’occasione di indagare l’architettura monumentale del Palais d’Iéna di Auguste Perret.

La passerella è concepita come un profondo spazio compresso, che si estende nella salle hypostyle del Conseil Economique, Social et Environnemental ; il pubblico è disposto in modo lineare lungo la passerella.

L’installazione che isola la parte centrale della salle è uno strato intermedio posto tra il soffitto sospeso e il pavimento rialzato.

Alcune parti delle colonne esistenti, intrappolate nello spazio così creato, rivelano qualità scultoree impercettibili dal livello del piano terreno.

I materiali sono industriali: pavimento e soffitto sono rivestiti da una grata di metallo nera, che copre una densa sequenza di tubi fluorescenti sia sopra che sotto.

La luce intensa smaterializza le superfici metalliche, producendo l’illusione che sia la sfilata che il pubblico che vi assiste, galleggino nello spazio.

Categorie: Sfilate Moda Donna Autunno/Inverno 13/14 Tag: , , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: