La Maison si affida alla creatività di Amedeo Martegani,che trasforma le vetrine della boutique in un’opera d’arte

In occasione della settimana della moda milanese Borbonese, seguendo un percorso di riscoperta delle proprie radici, celebra le sua icone per eccellenza: Luna e OP, Occhio di Pernice.

Borbonese ha voluto rivitalizzare quel legame con il mondo dell’arte che, nella storia centenaria della Maison, l’ha portato a rendere omaggio ad artisti importanti tra i quali anche Balla.

Oggi si affida alla creatività di Amedeo Martegani, artista milanese che con sguardo ironico e conteporaneo ha reinterpretao i simboli delal Maison.
Martegani ha creato una racconto che si snoda lungo le sette vetrine della boutique Borbonese di via Spiga.
Un’installazione dove prede vita la storia dei sette samurai, intenti a compiere azioni ed esercizi differenti. Martegani taglia la materia con un tratto netto e molto sottile, incidendo l’OP con un taglio di sciabola.
“Il samurai è la forza del taglio che disegna la pelle che diventerà borsa”. (A. Martegani)
L’attenzione dello spettatore viene richiamata da un sottofondo di suoni e rumori, che si propaga attraverso le vetrine e richiama la storia dei samurai. Sciabole, fendenti, lame e suoni metallici, appositamente studiati e ritmati dal musicista Giuseppe Ielasi, fanno vivere i samurai di Martegani.

Accanto ai samurai, protagonista delle vetrine è Luna.
Nel 1970, nei laboratori di Borbonese nasceva questa borsa, pensata per celebrare lo storico momento dello sbarco dell’uomo sul pianeta simbolo della femminilità e destinata a diventare un’icona intramontabile per la Maison.
La tipica forma a mezza luna, esaltata dal doppio manico annodato, si impose da subito come oggetto del desiderio, specialmente quando realizzata in OP.
L’Occhio di Pernice è un particolare trattamento dell’agnello scamosciato ad effetto maculato, che rende la pelle particolarmente morbida e leggera e che da subito è divenuto cifra stilistica del brand.

Oggi Borbonese presenta una nuova Luna, rivista nei volumi. Nasce così Luna mignon, una borsa dalle dimensioni ridotte, che si affianca ai volumi più classici: piccola, media e grande.
Luna in OP fa parte della collezione Borbonese Institutional: una collezione continuativa che propone i cult della Maison, reinterpretati con nuove lavorazioni e materiali.

Categorie: Agenda Tag: .

Ultimo aggiornamento: il 25.09.2009