La storia di Eton inizia nel 1928 nel piccolo paese di Ganghester in Svezia, quando Annie e David Pettersson creano le prime camicie su misura.

Il loro successo permette in brevissimo tempo ai Pettersson di allargare le attività fuori dalla cucina di Annie e di espandersi nel Regno Unito e poi a livello mondiale.
La filosofia di Annie è quella di non consegnare mai un capo fino a quando lei non fosse pienamente soddisfatta .

Oggi il brand è distribuito in 40 paesi con 50 negozi e più di 1200 door, inclusi Saks Fifth Avenue, Neiman Marcus, Nordstrom e Bloomingdales negli Stati Uniti; Harry Rosen in Canada; Harvey Nochols e Bloomingdales negli Emirati Arabi Uniti; Tsum in Russia; El Corte Ingles in Spagna; Le Bon Marche in Francia; La Rinascente e Coin in Italia; Selfridges e Harrods nel Regno Unito; KaDeWe in Germania; Bijenkorf in Olanda; Illum e Magasin du Nord in Danimarca e NK in Svezia; Beymen, Istanbul in Turchia.

L’opening del primo flagship store Eton nella capitale britannica è previsto per il prossimo 2 aprile in South Molton Street.
Aprire a Londra è come tornare a casa per la Griffe svedese, specializzata in alta camicieria da uomo: l’Inghilterra, infatti, è stato il primo mercato estero a partire dagli anni ’50 e ancora oggi è uno dei top market di Eton.

La prestigiosa location, una storica townhouse Georgiana situata in South Molton Street, nel centro del quartiere dello shopping di lusso di Myfair, è suddivisa in due piani.

Uno spazio, lussuosamente arredato con grandi specchi e poltrone, è dedicato al su misura , il servizio esclusivo creato da Eton che permette alla sua clientela di rivivere la stessa atmosfera senza tempo dei poeti del passato, come William Blake, che si recavano in Mayfar a farsi confezionare le camicie tailor made.

Categorie: Trade News Tag: , , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: