Così parlò Lorenzo Jovanotti: «Il Back Up Tour? Sarà lo spettacolo più importante della mia vita»
Di Raffaella Ponzo

Partirà il 7 giugno ad Ancona il Back Up Tour, quello che lo stesso Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti, definisce già come “il più importante della mia vita”. 25 anni di carriera costellata di successi, l’ultimo in ordine cronologico rappresentato da un The Best celebrativo. Una serie di concerti che sta facendo registrare già il tutto esaurito in ogni stadio d’Italia, un tour che avrà il suo apice nell’attesissimo concerto all’Olimpico di Roma (città natale del cantante) il 28 giugno e che si concluderà con la doppia data milanese allo stadio Giuseppe Meazza il 19 e 29 luglio.

Sarà a detta dello stesso Lorenzo, una serie di date fatte per emozionare, ballare, festeggiare; non sarà uno spettacolo complesso o concettuale, tutto sarà lì, alla luce del sole, per tutti, uno show fatto di semplicità, musica e tanta, tanta energia.

La scenografia sarà quella delle grandi occasioni: due lunghe passerelle porteranno Jovanotti in mezzo ai propri fans, un maxi schermo di 600 metri quadri mai visto per grandezza e definizione in Italia, e poi la musica, fatta di pezzi dance, remixati intervallati da pezzi lenti. Una ruolo da protagonisti lo avranno certamente i dj ed i tecnici del suono, lo stesso Lorenzo tornerà al suo passato di dj attraversando la sua intera carriera in questa sorta di tour-greatest hits.

Anche il gruppo che accompagnerà il cantante romano, sarà rappresentato da tutti quei musicisti che sono stati al suo fianco in questi 25 anni.

Apriranno i concerti del Back Up Tour i più grandi dj italiani e la musica dei Tre Allegri Ragazzi Morti.

Categorie: Curiosità Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: