Enrique Iglesias…Nuovo simbolo della seduzione carismatica di Azzaro pour Homme.
Azzaro Pour Homme ha costruito il proprio successo dal 1978 su valori di seduzione e raffinatezza all’italiana. Per interpretare l’inconfondibile carattere di questo profumo emblematico, un “volto” perfetto: un eterno seduttore, un uomo che ama le donne, un “latin lover”… Bruno tenebroso dalla evidente sensualità innata, personalità sexy, energia in movimento: Enrique Iglesias, scelto per personificare, da ottobre 2009, la seduzione carismatica di Azzaro pour Homme.
Pop Star internazionale di origine spagnola, Enrique Iglesias vanta oltre 10 anni di carriera con, al suo attivo, 8 album e 2 “Greatest Hits”. Molteplici successi, più di 40 milioni di dischi venduti fino a oggi (in inglese e spagnolo), numerosi premi e riconoscimenti (Grammy, Music Awards americani e il NRJ Music Awards del miglior artista internazionale maschile 2008, tra gli altri) l’hanno consacrato a divenire
rapidamente il cantante ispanofono che ha venduto il maggior numero di dischi in tutto il mondo.
Sotto l’impulso di Michel Mallard, Direttore Artistico della campagna, il nuovo visual di Azzaro pour Homme rivisita il mito dell’eterno seduttore con nuova modernità e magnetismo. In un’atmosfera atemporale in bianco e nero, Enrique Iglesias interpreta una sensualità inedita nell’universo di Azzaro pour Homme. Avvolto nell’abbraccio appassionato di una donna ammaliata dal suo profumo, l’uomo sprigiona tutto il suo irresistibile fascino. Enrique Iglesias domina la scena con una raffinatezza discreta trasmettendo la sua rassicurante e originale virilità nell’immagine dell’aura sensuale ed elegante di Azzaro Pour Homme.
Il servizio fotografico è stato realizzato a New York nei famosi Pier 59 Studios con Steven Klein dietro l’obiettivo. Questo famoso fotografo ha lavorato con numerose e celebri star della scena contemporanea (Madonna, Brad Pitt, ecc.) e ha scattato foto per molti marchi di lusso e per alcune delle più prestigiose riviste di mod.

Categorie: Agenda.

Ultimo aggiornamento: il 03.10.2009