Sono passati più di due anni da quando John Galliano fu arrestato ubriaco in un bar di Parigi mentre declamava frasi antisemite. Una sconsideratezza che gli è costata la carriera e di cui ancora oggi paga il prezzo.

L’annuncio che Galliano avrebbe tenuto un corso di moda presso la prestigiosa Parsons School of Design ha suscitato un vespaio di polemiche e dissensi senza precedenti. Gli studenti della celebre università del design di New York si sono letteralmente ribellati all’annuncio che lo stilista britannico sarebbe salito in cattedra nel workshop di tre giorni “Show me Emotion”.

“Questa persona è stata licenziata da Dior per i suoi commenti antisemiti, anche Natalie Portman ha rifiutato di lavorare con lui, perché ora la Parsons lo dovrebbe assumere?” o ancora “ Non importa se sono solo tre giorni di lavoro, assumere una persona simile è un pugno in faccia a tutti gli studenti ebrei del college”. Questi sono solo alcuni dei tanti commenti negativi che si leggono sulla petizione online indetta dagli studenti sul sito change.org.

Al momento sono 242 le firme di protesta raccolte per cancellare il nome di John Galliano come relatore alla Parsons. Ovviamente non proprio tutti la pensano così. In mezzo a tanto disprezzo, sorge il timido consenso di qualche persona entusiasta di prendere lezioni dal maestro Galliano. “Tutti diciamo cose stupide da ubriachi – ha commentato la studentessa del Parsons, Corinne Hay – a chi non è capitato di fare battute sugli ebrei?… I adoro il lavoro di Galliano, ha avuto un impatto fortissimo nel mondo della moda e sarei felice di partecipare al suo workshop”.

La reazione della Parsons School è arrivata tramite il seguente comunicato:” Imparare dai grandi stilisti contemporanei è uno dei valori aggiunti della nostra scuola. Il master con John Galliano sarà un’opportunità unica per lavorare con un designer dal talento immenso e riteniamo che negli ultimi due anni Galliano abbia dimostrato vero pentimento per le azioni commesse nel suo recente passato.”

E’ innegabile che per qualsiasi studente di un’accademia di moda lavorare con Galliano sarebbe un’occasione unica; ma riusciranno gli studenti a separare l’uomo dall’artista e ad accettare lezioni dalla persona che ha pubblicamente gridato di amare Hitler per avere sterminato con il gas milioni di ebrei? Al momento sembra davvero una missione impossibile!

Categorie: Costume e società.

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: