Si percepisce un grande amore e il gusto per l’immagine, negli scatti in mostra al Palazzo Ducale di Genova. E non potrebbe essere altrimenti, perché l’occhio dietro l’obiettivo della macchina fotografica è quello di un diciassettenne che sarebbe diventato, non molto tempo dopo, un grande regista.

La mostra fotografica, che sarà possibile visitare dal primo maggio al 25 di agosto, raccoglie infatti 160 fotografie del grande Stanley Kubrick, tutte scattate durante i suoi cinque anni da fotoreporter presso la rivista americana Look.

Dai lavori di Kubrick emerge il volto di New York e di tutta l’America del dopoguerra, che viene raccontata attraverso i volti e le attività dei tanti eroi quotidiani che la abitarono.

Scorci di strade, ragazzi che fanno i lustrascarpe per pochi spiccioli, innamorati sui mezzi pubblici sono le scene di vita che emergono dal bianco e nero delineando storie senza l’ausilio di parole, ma con grande capacità espressiva e incredibile spessore umano.

La collezione di questi superbi scatti lascia intravedere con estrema chiarezza le grandi doti artistiche e la profondità dello sguardo del futuro regista.

L’esposizione è già stata presentata lo scorso anno in anteprima mondiale a Bruxelles, e ancora 20.000 negativi inediti dello stesso Kubrick sono custoditi presso il Museum of the city of New York.

Ma le fotografie in mostra bastano a rivelare un artista precoce, con un senso dell’inquadratura e delle angolazioni spiccato, e ancora di più la capacità di raccontare mondi complessi attraverso la forza delle sole immagini.

Moltissimi sono i punti di contatto tra il Kubrick fotografo e il futuro regista, e alcune delle sue foto sembrano anticipare i fotogrammi più celebri di alcuni dei successivi film, da Shining fino al suo ultimo capolavoro Eyes wide shut.

A riprova di come la sua produzione, fotografica o cinematografica che sia, possa essere considerata nel suo insieme come nient’altro che il frutto stupefacente di una visuale unica.

Categorie: Agenda Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: