LAVINIA BIAGIOTTI RICEVE IL PREMIO VEUVE CLICQUOT 2009 E BATTEZZA UNA VITE CON IL SUO NOME.

Lavinia Biagiotti Cigna ha vinto la quinta edizione del premio Veuve Clicquot  che  seleziona imprenditrici che ricoprono ruoli di primo piano all’interno delle aziende di famiglia, donne che hanno ereditato la responsabilità dell’impresa e hanno saputo trasformarla al meglio, nel rispetto dell’etica e della responsabilità sociale.
La Giuria del Premio Veuve Clicquot ha decretato che la “Grande Dame” italiana 2009 che esprime meglio i valori propri di Madame Clicquot e della Maison Veuve Clicquot Ponsardin è Lavinia Biagiotti, che è stata selezionata da una giuria “popolare” che ha votato tramite il blog di Grazia e da una giuria “tecnica” in cui erano presenti anche il  Direttore di Grazia Vera Montanari,  il Direttore di Libero Maurizio Belpietro, Francesca Terragni Brand Director Veuve Clicquot Italia.

Lavinia Biagiotti Cigna ha partecipato insieme alle altre 12 vincitrici provenienti da tutto il mondo alla cerimonia ufficiale che si è svolta l’8 ottobre a Reims. Lavinia Biagiotti Cigna è stata insignita ufficialmente del premio la Grande Dame Veuve Clicquot entrando a far parte del network “Friends of the Widow”. Il momento più emozionante è stato il battesimo della vite che porta il nome di Lavinia nel maniero Clicquot a Verzy dove si produce il Grand Cru della Maison.

“Sono molto onorata e orgogliosa di ricevere questo prestigioso riconoscimento e di essere accostata alla mitica Madame Clicquot. – dice Lavinia Biagiotti Cigna – Sono particolaramente grata alla mia famiglia ed a mia madre Laura che mi ha dato l’opportunità di ricevere un patrimonio di valori e di sfide da affrontare nel rispetto della tradizione, con entusiami e energie sempre nuove. La saggezza cinese di Lao Tse mi ispira nel lavoro di tutti i giorni: Chi è maestro nell’arte di vivere fa poca distinzione tra il proprio lavoro e il proprio gioco, la propria fatica e il proprio divertimento. Quasi non sa quale sia dei due. Persegue semplicemente il proprio ideale di eccellenza in tutto quello che fa… lasciando agli altri decidere se stia lavorando o giocando. Ai suoi occhi sta sempre facendo entrambi.”

Romana, trent’anni, Lavinia Biagiotti, figlia della celebre stilista Laura e nipote di Delia, fondatrice dell’azienda, è un perfetto esempio di come l’ereditarietà non si limiti al semplice passaggio di consegne nella gestione aziendale, ma si espliciti nella determinazione a innovare, portare nuova linfa e nuovi stimoli a una realtà imprenditoriale esistente.
Terza generazione di imprenditoria di successo, tutta al femminile, Lavinia ha scelto di seguire le orme di famiglia a soli 17 anni e negli anni di lunga gavetta, ha affinato la sua professionalità portando la sua personale visione e il suo prezioso contributo a uno dei nomi più affermati della moda italiana nel mondo. Oggi è Vicepresidente della Maison Biagiotti, responsabile dello sviluppo e dell’immagine delle collezioni di accessori, della linea bambina Laura Biagiotti Dolls, e dei nuovi lanci nel settore dei profumi.

Categorie: Agenda Tag: .

Ultimo aggiornamento: il 09.10.2009