Emilia Clarke e Carice van Houten senza PUDORE in ‘Trono di spade’
Tra nudi integrali e scene al limite del bondage, la serie televisiva continua a dare scandalo.

Nella serie televisiva “Game of Thrones – Trono di spade” della Hbo, l’eros è un elemento fondamentale. La telecamera va a scrutare nel dettaglio la pelle di seta delle bellissime protagoniste, ma Emilia Clarke è andata oltre. Non si è limitata a far intravedere, ma si è mostrata completamente nuda. L’attrice 25enne, che interpreta la principessa in esilio Daenerys Targaryen, si immerge in una vasca da bagno a seno nudo, mentre al’attrice olandese Carice van Houten, nel ruolo della sacerdotessa Melisandre, ammanetta al letto il suo amante.

“Trono di Spade” trasmessa per la prima volta dal 17 aprile 2011, nata come trasposizione televisiva del ciclo di romanzi fantasy “Cronache del ghiaccio e del fuoco” (A Song of Ice and Fire) di George R. R. Martin, non si era mai spinta fino a questo punto, non aveva mai toccato il connubio eros-dominazione.

Ma i tempi sono evidentemente cambiati.
Allora vediamo la sensuale Clarke fare un bagno, tra schiuma e pelle umida, accarezzata da luci soffuse che ipnotizzano chi la guarda e lei altezzosa, esce dalla vasca completamente nuda, senza pudore.

Ma, nell’altra stanza, l’atmosfera non è meno rovente. La Sacerdotessa mistress  Carice van Houten, anche lei bellissima, capelli lunghi dai riflessi fulvi, lega il suo partner sessuale al letto, per farlo sottomettere ai suoi desideri.

La van Houten arriva al successo nel 2007 con il film “Black Book” di Paul Verhoeven, nel quale interpreta il personaggio della cantante ebrea infiltrata tra i nazisti (ma che lotterà contro la Resistenza) Rachel, un ruolo molto complesso e ricco di sfumature. Il film è record di incassi in Olanda e ottiene un grosso riscontro negli Stati Uniti, in Francia e in Gran Bretagna.
Il 19 luglio 2011 l’attrice viene scelta per interpretare la sacerdotessa Melisandre in “Trono di spade” ruolo che le permette di sprigionare tutta la su carica erotica.

Di Raffaella Ponzo

Categorie: In Televisione.

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: