Per la stagione primavera/estate 2010 e per la seconda volta consecutiva, Twenty 8Twelve by s.miller ha scelto  la settimana della moda londinese per  presentare la sua collezione donna, dal tema “HOUNGONIKON”.
Ispirata dal lavoro di gioventù del celebre fotografo africano Malick Sidibé, la collezione cattura l’intensità dei fermenti culturali e dei movimenti sociali dell’Alabama degli anni ’50. Un lavoro dai chiari riferimenti al rifiuto delle costrizioni imposte a quel tempo. Con l’industria Americana agli albori, i raccoglitori di cotone e i braccianti del profondo sud, nei loro abiti da lavoro in tessuto denim resistente dalle larghe righe sbiadite dall’uso.  
Un mix volutamente casuale di seta stampata e garza delavé, come se fosse sbiancata dal sole. E poi motivi a strisce come nel film “Badlands” con Sissy Spacek. Un omaggio alla giovane adolescente del Sud Dakota, in fuga con il suo volubile fidanzato.

Le stampe esprimono tutto l’astrattismo dell’arte espressionista. Si rifanno ai lavori di Jackson Pollock, Willem de Kooning e Louise Bourgeois – e ne catturano la spontaneità del movimento.

Categorie: Agenda.

Ultimo aggiornamento: il 29.10.2009