Paola e Chiara Iezzi, le due sorelle milanesi rese celebri dall’album ‘Ci chiamano bambine’, hanno annunciato la loro idea di lasciare per sempre il mondo della musica.

Le due cantanti hanno comunicato di essere a un passo dall’addio tramite il loro profilo sul social network Facebook, con un lungo post in cui si sfogano della scarsa considerazione che hanno riservato loro gli addetti ai lavori durante la loro non certo breve carriera.

A 17 anni dal giorno del loro debutto sulle scene, e le due sorelle Iezzi si sono lamentate del fatto che, mentre all’estero la musica pop-dance è diffusa e apprezzata, in Italia questa non riceve la dovuta considerazione e che la maggior parte dei gruppi che incidono dischi di questo stile vengono “snobbati”.

Paola (nata a Milano il 30 marzo del 1974) e Chiara (nata a Milano il 27 febbraio del 1973) hanno pubblicato complessivamente otto album di inediti, a cui si aggiunge una raccolta di canzoni nel 2005.

Tra i riconoscimenti conquistati, spicca la vittoria del Festival di Sanremo (categoria Nuove Proposte) nel 1997 con ‘Amici come prima’; il ‘Disco per l’estate’ e il premio radiofonico del Festivalbar nel 2000; la Mela d’argento ai Venice Music Awards del 2008 per le vendite nei paesi dell’America Latina.

Secondo le parole pubblicate da Paola e Chiara sul loro profilo nel social network Facebook, l’album ‘Giungla’ – l’ottavo di inediti pubblicato dal duo milanese – potrebbe essere l’ultimo disco inciso nella loro carriera.

‘Divertiamoci’, il singolo estratto dall’album, è stato lanciato sul mercato digitale a partire dalla mattina di lunedì 3 giugno.
L’album completo sarà in vendita in Italia a partire dal prossimo lunedì 17 giugno.

Categorie: Gossip Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: