“Church’s”, lo storico marchio inglese di calzature di lusso fondato a Northampton nel 1873, deve il suo successo non solo all’eccellenza e alla qualità dei suoi materiali e lavorazioni, ma anche e soprattutto all’innovazione.
Sin dalle sue origini Church’s ha rivolto il suo sguardo al futuro, introducendo nel 1880 una vera e propria rivoluzione nel mondo delle calzature: la scarpa destra e la scarpa sinistra non sono più uguali ma speculari, a seguire la natura del piede. Il modello si chiama “Adaptable”, prevede già sei fitting diversi e viene presentato, con grande clamore, alla Great Exhibition di Londra, dove è premiato con la medaglia
d’oro.
I modelli si susseguono e la gamma di Church’s si amplia guardando al futuro, ma tenendo ben saldi i legami con la propria storia, la propria tradizione e il proprio “know-how”.
E’ il caso del modello “Shanghai” dove innovazione e tradizione si fondono – del 1929, destinato alle colonie inglesi caratterizzato da alcuni accorgimenti stilistici di grande raffinatezza e attualità e dal sapiente equilibrio nel giustapporre i materiali: la lavorazione e il disegno del cuoio, nella punta e nel tallone, sono tipici di una scarpa formale, ma la giustapposizione al lino ne attenua l’impatto a ottenere un modello raffinato ed elegante, ma al tempo stesso rilassato e sportivo.
Fondamentale caratteristica del modello “Shanghai” è il dettaglio della suola in gomma con il nome del marchio – CHURCH CO – disegnato ad arte sulla suola; un dettaglio che ritroveremo periodicamente in tutta la storia, anche contemporanea, delle collezioni Church’s.
La “Shanghai” del 1929 personifica la modernità e l’eleganza senza tempo del marchio Church’s: modelli rivoluzionari al momento del loro lancio, ma che già fanno parte di una storia e di una tradizione che si rinnova guardando al futuro.
Il modello “Shanghai” del 1929 riproposto per la collezione Church’s Autunno Inverno 2009-2010 sarà disponibile nei punti vendita monomarca a partire dalla metà di dicembre.

Categorie: Scarpe Uomo Tag: .

Ultimo aggiornamento: il 10.12.2009