Dal 23 al 26 gennaio, Pad.7 del Quartiere Fieristico Paris-Expo Porte de Versailles, PRET A PORTER PARIS® detta il ritmo per l’autunno-inverno 2010-2011. Per tre giorni, saremo immersi nelle tendenze che faranno vibrare il nuovo decennio.
Sempre in movimento, PRET A PORTER PARIS® continua nella sua metamorfosi per permettere ai visitatori di cogliere al meglio le tendenze. Con Philippe Blondez, nuovo direttore artistico, lo spazio è stato ripensato, reso più dinamico e teatrale, più conviviale e leggibile. Una nuova scenografia e nuovi servizi. Sul sito pretparis.com, è possibile preparare la propria visita al salone selezionando in anteprima marchi, temi e tendenze. È possibile inoltre fissare un appuntamento con un personal shopper per un programma su misura. Dopo il Salone, sul sito è possibile trovare un guardaroba virtuale di marchi emergenti in ascesa o dei best delle grandi maison. Per completare o confermare le proprie scelte.

Sempre più mirato, PRET A PORTER PARIS® valorizza le trendsetter più in vista. Alexandra Senès decodifica a Explosion de modes, il forum tendenze, “les Parisiennes 2.0”, le donne che occuperanno la scena i prossimi mesi : tecno, responsabili e ultra-fashion.
Nadège Winter, il guru delle tendenze del momento, inaugura un nuovo appuntamento. Ormai, ogni stagione, una personalità presenta il suo guardaroba ad ATMOSPHERE e ci fa scoprire le sue cinque griffe preferite : uno strumento concreto per cogliere i più intensi desideri.

Sempre innovativo, PAPP continua a creare collegamenti tra la creazione e i suoi percorsi moda, arte e cultura. Ma si interessa anche ad altri sguardi. In gennaio, le porte del salone si aprono al pubblico con un’operazione molto  « net ». Live e on line, ma soprattutto con immagini, film, parole, foto : tre blogger faranno scoprire il salone a tutti coloro che vogliono essere connessi …

Qualcosa di nuovo a PAPP

Nuova veste per  PRET A PORTER PARIS®
Questa stagione grande novità : nuovo look per PAPP. PRET A PORTER PARIS® vuole essere al passo con i tempi, più concreto, più ricco, « ispirante ». Per questa stagione, una grande novità : PAPP si rifà il look affidando la sua scenografia a Philippe Blondez. Questo artista iper attivo dai molteplici talenti che viaggia tra Parigi e Londra, diplomato in arti plastiche all’Istituto Saint Luc di Bruxelles, fondatore e capo redattore della rivista BIL BO K, responsabile di esposizioni, ideatore di spettacoli e di libri, organizzatore di festival… ha posato il suo sguardo su PAPP. Philippe Blondez si riconosce nel salone: una personalità che ama la moda e l’arte, mescolando i codici per estrarne le tendenze e i punti forti. I suoi obiettivi : rendere teatrale lo spazio, renderlo più concreto, più ricco, più ispirante. Per concretizzare le sue idee, ha fatto appello a talenti straordinari e vivaci come Lovisa Burfitt, un’illustratrice svedese che vive in Francia e che traduce le tendenze con un tratto girly e personale. Sviluppando il tema di questa edizione, « Les Parisiennes 2.0 », Philippe Blondez ha reso  dinamici gli spazi con elementi grafici ma ha anche semplificato la visita grazie a strumenti pratici. Seguiamoli passo a passo.

PRET A PORTER PARIS®  tesse la sua tela

Un « pre » e un « post » salone: ecco i due servizi inediti proposti sul sito di PRET A PORTER PARIS®, www.pretparis.com. E’ possibile, prima del salone, reperire i marchi che rispondono ai propri criteri di acquisto. Siete alla ricerca di nuove griffe, di look sportswear, di collezioni « green » o taglie forti ? E’ sufficiente indicare le proprie necessità per definire un percorso su misura. Altra possibilità : fissare appuntamenti on line con un personal shopper per elaborare un programma ancora più mirato e andare ancora più rapidamente all’obiettivo. Dopo il salone, quando abbiamo idee più precise sulle nostre scelte, corriamo ad esplorare il guardaroba virtuale dei marchi emergenti. Foto, riferimenti, contatti… è la vetrina di tutti i giovani stilisti che non hanno né agente né ufficio stampa. Una guida pratica per reperire coloro che detteranno la moda di domani. Altro strumento fondamentale : la selezione dei best delle grandi maison per offrire una visione precisa dei pezzi più rappresentativi della stagione, confermare le proprie scelte o ri-orientare i propri acquisti. Strumenti nuovi e innovativi per facilitare e accelerare i contatti tra tutti i protagonisti del mondo della moda.

Sempre più servizi
Volete prenotare un tavolo in un ristorante prestigioso ? una stanza in un hotel design ? ottenere due posti per uno spettacolo ? acquistare urgentemente dei biglietti aerei o ferroviari ? Ma anche ottenere l’ingresso ad una serata hype, noleggiare una limousine con autista o un elicottero o un jet ? Rivolgetevi al servizio di accoglienza.

Per facilitare la vita dei visitatori, PAPP collabora con MYconcierge e propone un servizio complementare degno di un albergo di lusso.
Telefono : +33 1 75 44 70 00

Hub, hub, hub, hurra !
PRET A PORTER PARIS® si apre al pubblico e, questa è una “prima volta” ! Grazie al web, viene inaugurata una finestra sul salone e sulle tendenze autunno-inverno 2010-2011. Per concretizzare questo progetto, PRET A PORTER PARIS® fa appello a tre blogger di primo piano con talenti distinti. La prima illustratrice, l’altra esperta di streetstyle, l’ultima appassionata di look. I giorni precedenti l’inaugurazione, esse presentano sul loro blog, ognuna a modo suo, il primo appuntamento internazionale della moda. Poi, in diretta dal salone, dal 23 al 26 gennaio, sui loro siti internet e su pretparis.com, racconteranno con disegni, immagini e look le loro avventure in fiera … Queste dirette saranno completate con sfilate, reportage, conferenze e interviste ritrasmesse on line. Sempre in questo spirito di « apertura » e di nuovi sguardi, PAPP organizza un’esposizione sulle Parisiennes 2.0. A cosa assomigliano ? A Los Angeles, a Berlino o a Istanbul ? Un’esposizione di fotografie di streetstyle presenterà i migliori scatti. Da cui trarre l’ispirazione.

Zoom sul « Guardaroba di … »

C’è sempre movimento a Atmosphère’s. Questa edizione propone un nuovo appuntamento: « Guardaroba di… ». Il concept ? Affidare uno spazio a una personalità della moda affinché presenti le sue cinque griffe preferite. Ogni sessione accoglierà un nuovo nome di spicco nell’universo delle tendenze. Sarà Nadège Winter, la creatrice del marchio di maglieria 100% crazy e sexy, Wool and The Gang, che si presta per prima a questo gioco. La trendsetter più in vista del momento condivide i suoi « colpi di fulmine » e ci trascina nel suo universo fun, eccentrico e ultra-tendenza. Pad. 7.1

Tendenze da scoprire
Il cappotto : il pezzo forte della stagione
Pensavamo che il piumino fosse insostituibile ! Eccolo pertanto riposto in secondo piano. Durante l’autunno-inverno 2010-2011, si sfoggia il cappotto. Più avvolgente, il cappotto rassicura, si trasforma in un “guscio” : ci si avvolge con piacere. Tre quarti, lungo, morbido, attillato… privilegia i nuovi volumi. Pezzo forte della stagione, è in fondo un capo ludico. Possiamo appuntare un’imponente spilla, lasciarci scappare dal collo una lunga sciarpa, possiamo aggiungerci una cintura… e questo capo basic diventa il riflesso di uno stato d’animo. Numerosi modelli di Lener dallo spirito creativo di Jayko passando dal guardaroba ampio di Hannoh a quello adatto alla pioggia di Prêt pour Partir, impossibile non trovare il cappotto adatto a voi e che porterete per tutta la stagione.

Bijoux che hanno “stoffa”
Il bijou di tessuto si impone come il must del momento. Non stupisce in un periodo dove recuperare è un nuovo modo di creare. Gli scampoli e i piccoli pezzi di tessuto sono veri e propri oggetti di creazione. Come la lana, i lacci, i nastri…  Il risultato : pezzi unici o in piccole serie, imponenti come i collier dal gancio firmato, Wing Paris o le pochette in maglia degli inglesi Domakaya. Ma i dettagli di tessuto possono anche dare un tocco finale raffinato. Con Caths, le perle sono ricoperte di stampe flashy, con Sabina Kasper, i fili di seta come mini liane si mescolano alle perle raffinate e con Servane Gaxotte, i pendenti in metallo si vestono di abiti in lurex. Senza dubbio, per non perdere il ritmo, è sufficiente seguire i filo…

I capelli si « vestono »
Cappellini che evocano fondali marini o minuscoli giardini con Murmure by Spirit, diademi di principessa con 4 me by Julie Bernardin, fasce e berretti cosparsi un po’ dappertutto nelle collezioni… E’ il dettaglio che rifinisce il look, il tocco finale che dimostra che siamo attente al nostro aspetto. Di giorno, meno imponente di un cappello, l’accessorio permette di giocare con discrezione la carta dell’overdressed o del ludico. La sera, lo indossiamo per rafforzare un look sobrio. Sculptural o minuscolo, prezioso e di fantasia, è il must del momento.

L’anno verde del glam’

Chic, è arrivato finalmente il tempo del green’glam. Gli abiti si dirigono verso il verde ! La prova con Kami, un marchio giovane creato da ex dipendenti di Kenzo che hanno affidato il loro stile fin dalle prime collezioni a Jérôme L’Huillier. Obiettivo : proporre linee couture e sexy in materie organiche. Stesso spirito nel Greenshowroom. Presente a PRET A PORTER PARIS®, questo showroom ubicato in Germania rappresenta essenzialmente dei marchi etici di alta gamma. Creato da Magdalena Schaffrin e Jana Keller, questa struttura ha come obiettivo la promozione della green-couture. Per quanto riguarda la griffe Ambryn, essa è stata premiata in maggio 2008 con una Menzione Speciale dalla giuria al Festival internazionale dei giovani creatori di Dinard. Una ricompensa meritata per una maison che sposa il cotone bio e i pizzi di Maceio, pitture alla mano e gilet di tela che coniuga arte e moda, poesia e glamour. Senza dubbio, in materia di moda etica, la rivoluzione glamour è in atto.

Explosion de Modes, un piede nel futuro

Entrando nel nuovo decennio, la Parisienne 2.0 è consapevole che è necessario varcare la soglia, cambiare rotta, puntare sull’attenzione, il collettivo, l’atemporale e il sostenibile… e andare veloce. Le sue abitudini, i suoi look sono il riflesso di questo passo accelerato verso queste trasformazioni obbligatorie. È in piena evoluzione come l’ambiente in cui vive. Molto elegante, affascinata dal corpo e dal lusso immortale, la Parigina sarà CHICfutur. Meticcia, ispirata dalla televisione, sveglia, divertente, adotterà lo spirito RUEfutur. Inquieta ma attiva, coinvolta ma pessimista, vestirà gli abiti scuri di SANGfutur. Tre comportamenti molto distinti che l’aiutano ad affrontare le transizioni inevitabili di questo autunno-inverno 2010-2011.

GLI UNIVERSI

High Fantasy a The Box
Entrare a The Box, è come entrare in un scrigno. Un ambiente dalle luci smorzate dove si danno appuntamento i creatori di accessori “high fantasy”.

Marchi hype a Atmosphère’s

L’appuntamento dei marchi hype. Atmosphere’s è un salone nel salone in cui sono riuniti i marchi più all’avanguardia. Griffe note o emergenti, qui si presenta il meglio della moda.

Energie e piccoli prezzi a Creative by

A Creative by  scopriamo un mondo in costante movimento. Qui, i marchi di prêt à porter sono attenti a tutte le tendenze ma anche alle attese dei consumatori. Modernità, casual chic, colori… la creatività è al posto d’onore e tutto è accessibile.

Panorama completo a Go Easy Accessory
Immersione nel mondo dell’accessorio moda. A Go Easy Accessory, esploriamo tutti i territori. La selezione  Basic-Chic, è un eccellente panorama sugli accessori eleganti che siano di ispirazione tradizionale o totalmente contemporanea. Per creazioni più originali ed eclettiche : spazio « Funny Trendy ». Infine, lasciamoci ispirare dagli espositori « Ethnic » e il loro invito al viaggio attraverso le materie e i colori di paesi lontani.

Tematiche a Go Magic Fashion
Scoprire i marchi attraverso le tematiche, questa è la scelta di Go Magic Fashion. Qui tutto è perfettamente disposto e si naviga senza perdersi tra gli specialisti della pelle e della pelliccia, le griffe uomo, il loungewear o ancora gli stilisti delle linee più strutturate.

Moda sostenibile a So Ethic
Poiché oggi è essenziale far combaciare eco-cittadinanza e moda, So Ethic, presenta il meglio della creazione sostenibile. Materiali organici, temi ecologici, collaborazioni etiche… I marchi di questo universo sono fortemente impegnati. Ma sono anche, innanzitutto, di tendenza dimostrando che essere di moda e “impegnati” è una questione di volontà.

Energie cosmopolite a Shibuya
Mescolando le culture urbane, i desideri di colori, la creazione libera e le energie del mondo intero, Shibuya è un formidabile spazio di gioco e di scoperta. Riflette un eccezionale dinamismo in cui la femminilità non impedisce  l’originalità. Qui la moda è positiva, gioiosa e si trascina nella strada e nelle serate più hype.

L’arredamento della boutique a So Shop

Poiché la moda è innanzitutto il punto vendita, So Shop propone una selezione di prodotti destinati all’arredamento delle boutique. Attrezzature innovative, risposte a domande di natura tecnica, è lo spazio ideale per trovare le soluzioni per ottimizzare le vendite.

I marchi …
Aime, Premio Paris Capitale de la Création di The Box
The Box è sempre alla ricerca di firme che giocano con la raffinatezza e la creatività. I bijoux Aime corrispondono perfettamente a questo spirito. Magali Pont, la creatrice ha un’inclinazione per chic e semplicità. Pietre colorate, evocazioni art déco, perle, catenine preziose…
THE BOX. PAD 7.1

LOA, Premio Paris Capitale de la Création di Atmosphère’s
Colpo di fulmine della stagione di Atmosphère’s. Ed è un nome da seguire. Loa Andriamasomanana inventa un’allure elegante e sobria. Nata nel 1979, a Antananarivo a Madagascar, questa giovane donna di talento che ha lavorato per la maison Lacroix si è insediata a Bruxelles per sviluppare il suo universo molto personale.
ATMOSPHERE’S – PAD 7.1

Lauren Vidal, Premio Paris Capitale de la Création di PRET A PORTER PARIS®
Immaginare abiti che si indossano veramente… Questa è la filosofia di Revital Vital, creatrice del marchio Lauren Vidal. Ed è quello che PAPP ha desiderato ricompensare. Quello che emana da queste collezioni, romantiche e confortevoli, è la volontà di seguire il quotidiano delle donne, di accompagnarle nelle loro varie attività nonché nel loro desiderio di sedurre.

Assa boots, la calzatura che arriva dall’Asia
Un piede dalla tendenza nipponica, è possibile. Assa Boots è specializzato nella reinterpretazione dei jika-tabis. Queste calzature giapponesi sono normalmente destinate agli operai edili ma la loro forma originale – l’alluce è separato dal resto delle dita – ne fanno un vero e proprio accessorio moda.
SHIBUYA, Pad. 7.1

Il buon « esprit » di Kami
Ecco un nome per un marchio che impone il glamour e lo spirito couture nel mondo del bio. I Kamis sono delle divinità shintoiste, un riferimento che impone immediatamente uno spirito positivo. Non stupisce dunque che il team di Kami si impegni per limitare l’impatto sull’ambiente utilizzando in particolare, materie organiche.
SO ETHIC, Pad. 7.1

Warmi, un viaggio

Sylvia Toth vive e viaggia a Parigi ma è anche molto legata alle sue origini colombiane. Radici che ritroviamo dal 2008 nel suo marchio Warmi. Ispirata dall’artigianato sud-americano, quest’artista immagina abiti-oggetti creati dal lavoro a maglia delle donne tessitrici dei villaggi di Tausa e Sutatausa in Colombia. Ogni pezzo è firmato e numerato come un’opera d’arte.
SO ETHIC, Pad. 7.1

Emami, rotta a nord
Questo delizioso marchio scandinavo ha scelto una linea pulita e multifunzionale. In uno spirito d’avanguardia, propone collezioni che attraversano le stagioni. Le linee pure e dolci, abbastanza atemporali, danno uno stile particolare. Ma il punto forte della maison è la possibilità di far evolvere i capi in funzione dei desideri : un abito diventa un top, una maglietta si annoda in modi diversi e diventa di volta in volta casual o elegante, anche le giacche cambiano forma ! Impossibile scancarsi.
ATMOSPHERE’S – Pad. 7.1

Funky Bling, da seguire …alla lettera

Con gli stilisti inglesi, non ci sono mai regole precise ! Funky Bling non è l’eccezione alla regola. Gli accessori con i loro messaggi colorati sono carichi d’humour. Ideale per coloro che amano farsi notare, il polsino dalle lettere fluorescente…Tra spirito pop e desiderio di regressione, il marchio impone il suo spirito ludico, le sue creazioni vistose, idee da pescare nello scrigno dei gioielli della tribu fluokid. THE BOX

Categorie: Agenda.

Ultimo aggiornamento: il 12.12.2009