J. K. Rowling ritira la denuncia contro lo studio legale a fronte di una donazione “importante”.

I suoi libri sono sempre un successo, chi non ricorda la Saga di  Harry Potter, che tenne incollati i lettori e gli appassionati di televisione di tutto il mondo.

Poi un po’ per mettersi in gioco nel piu’ totale anonimato, per una sfida con se stessa, la grande  autrice  J. K. Rowling, scelse di pubblicare
il romanzo poliziesco, The Cuckoos Calling con lo pseudonimo di Roberth Galbraith.
E fin qui, tutto bene.

Di colpo su tutti i quotidiani online e cartacei fu svelato l’arcano, identità rivelata a mezzo stampa e nei tg di tutto il mondo, e …apriti cielo la scrittrice decise di fare causa allo studio legale studio Russells che aveva fatto trapelare la notizia.

Uno degli avvocati, Chris Gossage aveva incautamente raccontato alle amiche della moglie che l’autore del romanzo poliziesco era in realtà la famosa scrittrice dietro anonimato.
Una delle amiche, infatti, aveva twittato lo scoop al Sunday Times.

Immediata la reazione della Rowling, che attraverso il suo avvocato si era detta “Delusa da un tale tradimento della sua fiducia” e dalle parole si era passati alle apposite sedi legali.

Ma ora di colpo, J. K. Rowling ha ritirato la denuncia.

Il motivo?  Lo studio legale farà una “importante donazione” e l’intero procedimento giudiziario decadra’.
Il denaro devoluto sarà destinato  all’ong Soldiers’ Charity, che si occupa di soldati in congedo e delle loro famiglie.

Perchè? “Scrivere su un eroe che è un veterano di guerra mi ha permesso di apprezzare e capire enormemente tutto quello che queste organizzazioni fanno per gli ex combattenti e le loro famiglie” ha dichiarato la scrittrice.

Clicca qui per scoprire  tante altre  curiosità interessanti di Sfilate.it

Categorie: Costume e società Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: