2010: SERGIO TACCHINI, UNA NUOVA STORIA ITALIANA.
La famiglia Tacchini annuncia il lancio sul mercato di un nuovo marchio d’abbigliamento.

A volte i grandi ritornano, e così è successo a Sergio Tacchini, non dimenticato campione di tennis. Chiunque di noi ricorda le sue prime collezioni d’abbigliamento che attorno agli anni Sessanta condizionarono il modo di vestire sportivo di allora.

“Era il 1966 quando insieme a mia moglie Pierrette, anche lei giocatrice di tennis, fondammo la società Sandys, il cui nome deriva dal diminutivo inglese di mio figlio Alessandro, ed il brand Sergio Tacchini che in breve tempo divenne famoso per le sue collezioni colorate, innovative e per la sua connotazione legata al tennis. Abbiamo ottenuto successi perché non ci siamo mai fermati ed abbiamo continuato ad investire nel nostro mondo, quello sportivo, con il supporto della nostra competenza nello sport e dei grandi campioni internazionali” – afferma Sergio Tacchini.

Sergio Tacchini è il nome di una persona, di un brand d’abbigliamento o di uno sportivo che negli anni Sessanta vinse tanti tornei di tennis?
Gli oltre 40 anni di esperienza nell’abbigliamento hanno maturato in Sergio Tacchini e nel figlio Alessandro, a sua volta coinvolto operativamente, un know-how formidabile nella conoscenza del prodotto, del mercato ed un grande rapporto di fiducia con il consumatore, che per decenni ne ha indossato le collezioni. Il piacere e la volontà di poter riprendere un dialogo con il consumatore e di poterlo soddisfare, hanno portato alla decisione di intraprendere un nuovo cammino.
“Insieme alla mia famiglia, ed in particolare con mio figlio Alessandro, abbiamo deciso di creare un team creativo di grande qualità a supporto del progetto, conferendo la responsabilità per marketing e comunicazione ad Alberto Vergani di Opinion Leader e, per stile e prodotto, a Gianfranco Azzini e Daniela Piazza. Partendo proprio da Sandys, il nome storico dell’azienda, nasce : la desinenza HT sintetizza il nuovo pay-off del marchio HIGH TECH HIGH TOUCH, un mix perfetto tra tecnologia e tocco di classe che rende le collezioni  uniche ed inconfondibili. Il monogramma che identifica questa filosofia è: ” – afferma Sergio Tacchini.

Il nuovo brand d’abbigliamento si fonda sugli stessi valori ed è sostenuto da persone qualificate e motivate che hanno lavorato con Sergio Tacchini per anni ed ancora oggi desiderano lavorare su idee brillanti ed innovative.
 è stato creato su queste premesse, per essere storico ed innovativo al tempo stesso. Il passato è una garanzia per il successo e la predisposizione alla continua innovazione rende la collezione  estremamente appeal.
La nuova collezione  debutterà con la prossima stagione Autunno/Inverno 2010. Capi dedicati ad uomini e donne abituati a mettere la stessa energia nel lavoro, nello sport e nella vita in generale e che vogliono indossare qualcosa di particolare, proprio come loro.
La linea è guidata da un fil rouge che punta sulla tecnologia dei materiali e della confezione per una collezione adatta alle persone che vivono una vita dinamica e devono cambiare il loro stile durante il giorno: da urban, per sentirsi comodi al lavoro, ad active, per sentirsi liberi di vivere sportivamente.

“Nella mia vita ho viaggiato tantissimo” – afferma Alessandro Tacchini – “ed ho sempre avuto il desiderio di indossare un look internazionale, una specie di globalizzazione chic-tech per ogni outfit, un modo di vestire che abbinasse funzionalità e comodità. All’origine di  c’è un nuovo concetto di prodotto ispirato dallo sport ed in particolar modo dalla tuta, capo dinamico per eccellenza. Un prodotto così rinnovato ed originale da avere un suo nome: Sportcode. Confortevole, sportivo, internazionale ma italiano, ibrido e metropolitano,  è tutto questo”- conclude Alessandro Tacchini.

La nuova collezione  ha una visione internazionale che punta soprattutto su nuovi concetti di costruzione dei capi: tagli a vivo, forme ergonomiche, tessuti stretch e resistenti alle intemperie, con dettagli importanti quali: embossing, cuciture ad ultrasuoni, particolari incollati (tasche interne, profili tasche esterne), zip gellate impermeabili, garage di protezione del cursore, tiretti zip ergonomici, inserti senza cuciture e cuciture nastrate resistenti alle intemperie.
L’uomo  è cosmopolita, raffinato ed essenziale mentre la donna è dal carattere sportivo ed elegante. Persone che si possono incontrare ad un party a Milano, ad una colazione a Parigi o ad una mostra a New York.

La nuova Società
La società non vive solo per le proprie collezioni ma anche per la qualità altissima dei collaboratori e del rispetto per i propri prodotti: è strutturata in modo estremamente leggero con pochi costi fissi e molti variabili.
I collaboratori, dotati di un’esperienza pluriennale nel settore, sono motivati e partecipano attivamente a questo progetto che ha anche l’obiettivo di aggiungere altri marchi al portafoglio della società.
L’apertura del capitale a soci esterni, con investimenti a medio/lungo periodo, è uno dei must della strategia che assicura la massima consistenza e supporto per il progetto.
La struttura societaria così organizzata e concepita garantisce massima affidabilità anche nel rapporto con i propri collaboratori esterni ed il trade di qualità, elementi portanti per il suo successo.
Uno dei nostri obiettivi sarà quello di rendere il consumatore sicuro di scegliere capi di qualità, unici e con un look particolarmente innovativo, che gli verranno proposti da una distribuzione qualificata e selezionata.

Categorie: Trade News.

Ultimo aggiornamento: il 12.01.2010