mercoledì , 23 luglio 2014
Home / Gossip / Venezia 70, applausi per la coppia Clooney e Bullock

Venezia 70, applausi per la coppia Clooney e Bullock

Venezia 70, applausi per la coppia Clooney e Bullock. Critiche positive per la pellicola "Gravity" ambientata nello spazio

Venezia 70, applausi per la coppia Clooney e Bullock. Critiche positive per la pellicola “Gravity” ambientata nello spazio.

Simpatici, belli e bravi, Sandra Bullock e George Clooney sono sbarcati al Lido raggianti come non mai. Mentre la Bullock faceva finta di strangolarsi, il sempre affascinante Clooney, sorrideva al pubblico.

La stampa ha accolto in modo positivo il film fuori concorso alla 70esima Mostra del Cinema di Venezia “Gravity” di Alfonso Cuaron, interpretato dai due attori hollywoodiani. Il film racconta un’avventura drammatica ambientata nello spazio, con un bel finale che è un po’ un inno alla vita.

Al centro del film una teoria della NASA chiamata: Sindrome Kessler.

Tale ipotesi afferma che la densità di oggetti creati dall’uomo che circolano nella bassa orbita terrestre sia così alta che se due oggetti si scontrassero ne deriverebbe una cascata di rottami che andrebbe a urtare altri oggetti e ogni collisione genererebbe nuovi rottami spaziali.

La Bullock in conferenza stampa ha affermato che girare questo film è stato per lei una esperienza incredibile: “Mio fratello è amico di un astronauta, mi ha chiamato dallo spazio e mi ha dato consulenza. E’ incredibile cosa fa un cellulare. Per noi gli astronauti sono miti, sono invece persone normali con una passione straordinaria per la vita e il nostro pianeta. A parlare con loro ti senti umilissima”. George Clooney invece, confessa di aver comprato il collegamento di un satellite per sorvegliare gli orrori che avvengono nella regione sudanese del Darfur per la quale è da sempre impegnato: “Ho comprato una spia in un satellite per controllare il Sudan, sapere e vedere le atrocità che si compiono lì. E’ stato un successo, anche se quando ci sono le nuvole occorrono i raggi infrarossi”.

Naturalmente si è parlato anche della Siria e i giornalisti hanno chiesto a Clooney una sua opinione su cosa debba fare il presidente Usa Barack Obama: “Mi aspettavo questa domanda. Ma devo dire che per la Siria non credo di avere una risposta”.

Di Raffaella Ponzo

Scopri il meglio del Gossip e dei personaggi famosi su Sfilate.it

28.08.2013
Scroll To Top