Se ad ispirare le stampe floreali solitamente è Madre Natura o al massimo sono i capolavori dei grandi pittori, per Christopher Kane la creazione delle stampe che caratterizzano la sua collezione PE 14 parte da un punto di vista del tutto nuovo: quello di un biologo.

Un approccio piuttosto insolito, ma che alla London Fashion Week, ieri teatro del suo debutto, ha suscitato applausi e commenti positivi.

Ecco cosa ha dichiaro Christopher Kane a proposito della sua nuova collezione: “ Pensavo a come guardare i fiori in modo diverso. A me piacciono moltissimo i fiori, ma ammetto che tutta la loro bellezza spesso mi annoia.”

“Poi ho smesso di pensare al loro splendore, mi sono concentrato su quanto siano importanti i fiori per l’ecosistema, ed è così che ho deciso di studiarli come se fossi un biologo.”

Sono 54 i modelli di Kane che ieri hanno sfilato sulle note di ‘No Education’ dei Pink Floyd, un tripudio di stampe floreali, luccicanti abiti color pastello impreziositi da tagli insoliti e finiture metalliche.

Ad assistere allo spettacolo, in prima fila, un parterre di celebrities di tutto rispetto. Dalla celebre direttrice di Vogue America Anna Wintour, alla moglie del primo ministro inglese David Cameron, Samantha Cameron, fino ad Alex Chung.

Christopher Kane aprirà a breve il suo primo store a Londra, in Mount Street. “Sono davvero entusiasta del negozio di Londra, ho sempre sognato di poterne aprire uno in questa città.”

Categorie: Moda Donna Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: