Con 19,29 miliardi di dollari fatturati solo nel 2012, Starbucks si conferma l’icona per eccellenza delle star del panorama made in U.S.A.

Presente in 58 paesi, esclusa Africa e Medio Oriente,  non è ancora approdato in Italia per volere proprio, ritenendolo un mercato non cospicuo. Ogni star che si rispetti, per mostrare il proprio status cool, passeggia per le vie americane con in spalla una Chanel e in mano un bicchierone di Starbucks. La lista dei menù si presenta tra i più succulenti, ma se siete a dieta tenetevi distanti almeno per un miglio.

In realtà è davvero dura trovarsi nei d’intorni e non farsi inebriare dai mille profumi che fuoriescono da ogni spiffero della caffetteria. Se pensate di poter ordinare un semplice caffè vi sbagliate di grosso, perchè anche la bevanda o il cibo più sano, viene trasformato in una bomba calorica, con aggiunta di panna, vaniglia, zucchero, caramello e sciroppi vari. Se poi siete fans dei Simpson resistere alla mitica ciambella di Homer, il Donut, o ai pancake che divora a colazione, diventa veramente un’impresa!

Starbucks, non è più soltanto una caffetteria, è uno stile, un marchio riconoscitivo. Kate Moss, Hilary Duff, le gemelle Olsen, le sorelle Kardashian, Lady Gaga, Rihanna e Miley Cyrus si presentano esattamente allo stesso modo, occhialoni, look trasandato con tute esagerate o micro-shorts per l’estate, come a voler apparire dall’outfit nullo.

Perchè in America qualsiasi cosa indossate durante il giorno, puo’ anche andar bene da pigiama, ma se lo accompagni ad una borsa costosa e ad un bicchiere di Starbucks, sei già il top!

Nancy Malfa

Categorie: Curiosità Tag: , , , , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: