Quante di noi hanno le mamme conservatrici, di quelle che non buttano via niente ?
La mia è una di queste, ricordo che sin da piccola cercava di convincermi a mettere da parte, anzicchè buttare, perchè prima o poi la moda sarebbe ritornata, esattamente dal punto di partenza. Difficile crederle, quando il discorso toccava quegli orrendi pantaloni con la cosidetta “zampa d’elefante”, adottacchiati in qualche vecchia foto o a quei terribili pantaloni “a sigaretta”.

Non ho fatto in tempo a pensarlo, ed intorno al 2002, ci ritroviamo tutti con enormi pantaloni dal ginocchio in giù, ebbene si le mamme hanno sempre ragione!

Ma di esempi del genere, ne siamo veramente pieni, vedi la vita alta, che fa tanto pin-up chic o il ritorno delle zeppe, che ogni 10 anni diventano stupende/orribili, a seconda delle mode del momento. Stesso discorso potremmo fare per la stagione invernale, che ormai si sta prepotentemente avvicinando con stoffe datate, che qualche mese fa indossavano solo le nonne.
Parliamo dell’insistente ritorno del “pied de poule”, tratto dal francese, il cui significato letterale è zampa di gallina.
Maglie, leggins, cappotti dallo stile retro’ con linee moderne e classiche, che danno vita ad un delizioso contrasto, a cui è difficile resistere.

Basta fare un giro per negozi, come ad esempio Zara o Fornarina per trovarne svariati modelli, ma attenzione all’abbinamento, che andrebbe accompagnato rigorosamente ad un total black. Poi c’è chi come Lapo Elkann ci si fa tappezzare la macchina o come Kim Kardashian, Lady Gaga e Anna Dello Russo, che scelgono Salvatore Ferrgamo. Sarà lo stile optical ad incantarci davanti le vetrine, oppure il fascino del vintage, in ogni caso sarà difficile resistergli.

Nancy Malfa

 

Categorie: Abbigliamento Donna Tag: , , , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: