Sono ormai trascorsi cinquant’anni da quando si è consumato uno degli avvenimenti più tragici della storia degli Stati Uniti.

Era il 22 novembre 1963, infatti, quando il presidente John F. Kennedy venne assassinato a Dallas da alcuni colpi d’arma da fuoco, a bordo dell’auto presidenziale e sotto gli occhi della moglie Jacqueline e della folla.

Proprio in occasione di questa triste ricorrenza, tutta l’America si stringe attorno al ricordo del presidente, organizzando una lunga lista di avvenimenti celebrativi e cerimonie di commemorazione.

Dopo un intero mese di approfondimenti dedicati alla ricorrenza da NBC News, infatti, i tributi alla figura dell’uomo e del presidente Kennedy raggiungono il loro apice proprio nel giorno del cinquantenario.

Grande il coinvolgimento, in particolare, della città di Dallas, che ha espresso la sua partecipazione attraverso una serie di eventi pubblici nelle piazze principali, seguiti da momenti di silenzio e raccoglimento, campane a lutto e lettura di passi commemorativi.

Ma Dallas non è la sola città coinvolta in questo calendario, e gli eventi celebrativi si svolgeranno anche a Boston -che ha allestito una mostra presso la biblioteca comunale JFK- e Washington DC, che ha ospitatol’incontro tra il presidente Obama e i membri del programma Peace Corps, istituito in onore di Kennedy nel 1961.

Gli organizzatori tengono a precisare che gli eventi proporranno non solo la commemorazione del ricordo del presidente, ma anche la valorizzazione dell’eredità più intima e toccante dell’uomo e della sua famiglia, a cominciare dalla figura della moglie.

Jacqueline Kennedy, moglie di John e testimone del tragico omicidio, è diventata infatti fin da subito un’icona di grazia e femminile bellezza, in tutto il mondo assunta come esempio di forza, stile e compostezza.

Categorie: Costume e società Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: