Se si parla di abiti da sposa, e la voce di chi dà consigli è quella di Vera Wang, ciò che viene detto può essere preso come una sorta di vangelo.

La stilista americana di origini cinesi, infatti, è senza dubbio uno dei punti di riferimento per quel che riguarda la moda per il giorno del “sì”, essendo riuscita a far indossare una propria creazione a celebrità come Chelsea Clinton a Sharon Stone, giusto per citarne qualcuna.

Da una stella della moda come lei, abituata a stupire sdoganando gli abiti da sposa colorati di rosa o, addirittura, di nero, ci si aspetterebbero, magari, ulteriori provocazioni, invece le ultime dichiarazioni rilasciate al portale vogue.com.au vanno in senso opposto, dicendo che osare va bene, ma entro certi limiti.

La regole, infatti, secondo Vera Wang, possono sì essere infrante, ma con cognizione di causa: prima di scegliere l’abito giusto, insomma, bisogna aver ben chiaro che tipo di matrimonio si vuole.

Non a caso le domande della stilista, e dei suoi aiutanti, a tutte le future spose, non riguardano solo la scelta del taglio del vestito o del colore della stoffa, ma si informano anche su che tipo di cerimonia è prevista, a che ora del giorno… tutte coordinate dal cui incrocio esce la scelta dell’abito perfetto.

I gusti della sposa sono sì fondamentali , ma, a una specifica domanda, la Wang non ha dubbi: viene prima il luogo in cui si svolgerà la cerimonia.

Perché un lavoro impeccabile è frutto dell’attenzione che si riserva a tutti i dettagli.

Solo così, assicura la stilista, si potrà essere sicuri di avere il matrimonio che si è sempre sognato.

Categorie: Moda Donna Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: