Tutte noi da piccole siamo state vestite con abiti rosa e scarpine deliziose, se non fosse stato per quegli orribili collant bianchi, che ogni bambina, almeno una volta nella vita ha indossato. Durante la crescita nel periodo dell’adolescenza, ci si auto-svezza, per poi da grandi capire il fascino di un paio di calze eleganti e raffinate.

KRISTINA TI FW13 IL GRANDE FREDDO 2

Il pizzo ed il merletto hanno sulle spalle antiche storie e leggende, entrambi sinonimo di eleganze ed alta classe. Come ogni capo particolare, va indossato con moderazione, bisognoso di un abbinamento consono, per evitare l’errore, che si improvvisa spesso dietro l’angolo. I loro decori sono tanti e le altezze sono tra le più varie.

Classici collant, tra le categorie comode e comuni, abbinabili ad un look total black, femminile e grintoso, oppure champagne, tenue e sofisticato, quasi ingenuo. Il gambaletto si rivela utile per coloro che non amano usare i collant sotto i jeans, purchè non sia il color carne della nonna.

Ed infine arrivano loro, le parigine, che dividono il pubblico femminile. Arrivano appena sopra il ginocchio, stile Britney Spears liceale, indefinibili singolarmente, se non in un complesso abbinamento, che smorzi l’audace fantasia.

Il pizzo è sensuale, femminile e deciso, anche se il confine con il volgare è decisamente sottile.

Nancy Malfa

Categorie: Moda Donna Tag: , , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: