New York è una delle metropoli più all’avanguardia e futuristica del mondo. Capitale indiscussa della moda, ha ospitato l’annuncio e la presentazione della prossima collezione autunno/inverno 2014 di Calvin Klein.

Frutto delle espressioni creative di Francisco Costa, la nuova collezione appare come un mix giocoso tra lusso e basicità. Enormi cappotti, con egocentriche chiusure su larghi pantaloni di lana, che rappresentano il massimo comfort, soprattutto nelle calzature, quando si intravedono pantofole ai piedi. Grandi scamiciati che avvolgono il corpo, lasciando trasparire comodità e praticità.

La sensazione che si ottiene è quella di capi senza malizia, quasi innocenti, che annullano il corpo, mettendo in evidenza solo se stessi. Lunghi, infatti, risultano gli abiti che non scoprono gambe e caviglie. L’obbiettivo della Calvin Klein collection è quello di mostrare una doppia facciata femminile, che nella seconda parte della sfilata si trasforma in un contrasto interessante.

Le pantofole diventano tacchi e le caviglie si scoprono con cinturini neri e piume sul davanti. Gli abiti si accorciano e compaiono delle timide pellicce, che sfumano in un rosa tenue, dopo un lungo percorso in total grey. Le braccia si denudano ed vestiti larghi si restringono, evidenziando una silhouette dapprima assente.

Trasparenze e laminati, aggiungono i colori marrone e nero con sfumature e qualche balza che rinnova i giochi di stile.

Nancy Malfa

Categorie: Sfilate Moda Donna Autunno/Inverno 13/14 Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: